videogiochi: sempre + usati nelle scuole europee

Teaser Description: 
Il 70% degli insegnanti li usa in classe

Europa: i videogame entrano in classe

L'utilizzo dei videogiochi nelle scuole europee è una pratica in crescita. Lo rivela lo studio How are digital games used in schools? realizzato da European Schoolnet, la rete di ministeri dell'istruzione europei, intervistando oltre 500 docenti dell'Unione europea.

Il 70 per cento degli insegnanti intervistati ha iniziato a utilizzare i videogiochi in classe, indipendentemente dal genere di appartenenza, dall'età, dall'esperienza professionale, dalla familiarità con i videogiochi, dalla materia insegnata e dal grado di scuola. L'80 per cento ha dichiarato di volerne sapere di più sul tema.

L'uso dei videogiochi spazia dalle lingue straniere alla letteratura, dalla matematica alla storia e comprende non solo videogiochi educativi in senso stretto, ma anche videogiochi di intrattenimento in commercio. Il loro impatto sull'educazione?

I docenti si attendono che i videogiochi incrementino la motivazione degli studenti nell'apprendimento (27 per cento), contribuiscano al raggiungimento di obiettivi educativi (24 per cento), promuovano valori positivi (13 per cento) e aiutino a sviluppare competenze sociali (11 per cento).

Il rapporto si scarica dal sito www.minori.it

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a capire se sei un utente vero