Vacanze: speciale montagna family friendly

Teaser Description: 
Mete, sentieri e dritte: dai 5 stelle ai rifugi alpini

Vacanze: lo speciale montagna di Radiomamma

Un giusto compromesso tra relax e movimento? Se siete degli amanti del trekking, del nordic walking tra prati e boschi, delle biciclettate  in alta quota, dei picnic con vista lago alpino, ecco alcune mete ideali per tutta la famiglia: per insegnare ai più piccoli l'amore per la natura e per lo sport. E quando loro sono al mini club, qualche idea solo per mamma e papà! Dal cinque stelle all'albergo a tre orsetti, fino al rifugio alpino, ecco alcune dritte per una vacanza nel verde.

 

In Engadina, Svizzera: tra scuola di cucina, relax e programmi 'avventura'
Un hotel esclusivo nel cuore si St. Moritz può anche essere veramente a misura di famiglia: si chiama Kulm Hotel, un luogo storico dove il fascino d'altri tempi si lega alle più moderne necessità. Qui l'estate è all'insegna del divertimento e delle avventure all'aria aperta: il programma 'Alpine Fun Activities' è dedicato a tutta la famiglia (dai 7 anni in su!) e prevede, sotto la supervisione di esperti,  diverse attività sportive a diretto contatto con la natura (mountain bike, hiking, climbing, vela sul lago solo per citarne alcune).  Ad accogliere i bambini dai 2 ai 12 un organizzatissimo 'Marmotta Club' , che non solo offre uno spazio sicuro e colorato dove poter giocare, ma anche un ristorante tutto per loro, e una nutrita serie di attività e laboratori creativi. Una chicca? Il corso di cucina (in stile Ratatuille!) tenuto da uno chef direttamente nelle cucine dell'Hotel: i giovanissimi cuochi prepareranno dolci e pizze per la merenda e per la cena. 
www.kulmhotel-stmoritz.ch

A pochi chilometri da St. Moritz un'altra imperdibile località turistica è Pontresina, che offre alle famiglie l'incanto di un altro hotel storico, il Grand Hotel Kronenhof. C'è la possibilità di prenotare due camere comunicanti, ideali per controllare i bimbi senza perdersi un po' di tranquillità a due. Alcune tra le suite di recente realizzazione danno direttamente sul bosco antistante l'albergo, con vista sul ghiacciaio del Morteratsch: mentre i genitori si rilassano sul patio, i bimbi potranno giocare sul prato. E se mamma e papà hanno bisogno di rigenerarsi, la soluzione è un pomeriggio alla Spa panoramica, mentre i piccoli saranno accolti al Kronchen Club, dove potranno giocare, dipingere, scivolare e saltare su morbide strutture tutte per loro: un fitto programma di appuntamenti, laboratori e attività a contatto con la natura li terranno occupati. Anche qui, a disposizione dei piccoli ospiti, un ristorante ad hoc.
www.kronenhof.com

 

La dritta di Radiomamma
Se decidete per un soggiorno in Engadina, non dimenticate di provare il Glacier Express, il famoso trenino rosso panoramico che da St. Moritz arriva a Zermatt attraversando la montagna e offrendo panorami mozzafiato, fino al passo dell'Oberalp a quota 2.033 m. Un'incantevole passeggiata perfetta per tutta la famiglia è quella che percorre la Val Roseg, da Pontresina fino all'Hotel Roseg (un rifugio dove si può mangiare un'ottima crostata di mirtilli!), possibile anche su carrozze trainate da cavalli d'estate o su slitte d'inverno. www.myswitzerland.com

 

Nella regione del Villach, Austria: gli alberghi a  4 orsetti!
A pochi chilometri dal confine italiano, nel cuore della Carinzia, immersa in un ambiente naturale caratterizzato da monti e laghi balneabili, la regione del Villach è la meta ideale per vacanze con i bambini. Talmente accogliente e organizzata che qui le strutture alberghiere non sono classificate solo con stelle, ma anche con orsetti! Quando vedete il simbolo dell'orsetto (un vero e proprio marchio registrato), significa che lì c'è un mondo a misura di bambino. Un esempio? Gli alloggi a un orsetto sorgono in una bella posizione e sono dotati di un'area giochi. Quelli a 3 orsetti oltre allo spazio per i giochi, lettini, stoviglie e menù appositi per i più piccoli, propongono programmi organizzati per tutta la famiglia. Su richiesta è disponibile anche il servizio di babysitting a pagamento. I top, quelli a 4 orsetti,  dispongono di un'apposita stanza giochi e di personale preparato per accudire i bimbi. Le camere familiari sono dotate di set per neonati: scalda biberon, vaschetta per il bagno e una buona scelta di pappe. Per i bambini più grandi vengono organizzati attività ludiche, gare sportive, feste a tema e varie iniziative.
www.region-villach.at

 

La dritta di Radiomamma
Da maggio a ottobre, da non perdere il FalconShow, una spettacolare esibizione di rapaci che si tiene tra le rovine del castello di Landskron, durante la quale si possono osservare i rapaci librarsi in volo libero nelle correnti ascendenti del castello. Durante lo show vengono illustrati agli spettatori il comportamento e il modo di vivere di questi animali in parte minacciati dall’estinzione. www.adlearena.com Nello stesso periodo, ai piedi del castello è aperta la riserva di Affenberg, realizzata per tutelare i macachi giapponesi dall'estinzione. www.affenberg.com

Per i più coraggiosi, a Bad Bleiberg, porta del Parco Naturale del Dobratsch si può partecipare ai percorsi didattici 'Terra Mystica' e 'Terra Montana', che spiegano quanto fosse faticoso il lavoro dei minatori agli inizi del secolo. Dopo aver indossato pantaloni, giacca ed elmetto si è pronti per l’avventura: uno scivolo da minatore lungo ben 68 m (il più lungo d’Europa) conduce i visitatori nel mondo sotteraneo di Bad Bleiberg dove si possono osservare antichi strumenti e macchine legati al lavoro in miniera (tra questi una copia della macchina a ruota idraulica del 1831), spettacoli mutimediali, suoni, colori, luci che fanno rivivere paure e quotidianità del passato. Vengono inoltre organizzate cacce al tesoro (per bambini dai quattro anni in poi) di piccoli minerali raccolti sotto terra e che resteranno uno dei ricordi di questa giornata unica trascorsa “nel sottosuolo”. www.terramystica.at

Le terme di Warmbad-Villach combinano i vantaggi di una grande stazione termale, con trattamenti fitness e wellness per mamma e papà, con tante occasioni di divertimento per i più piccoli: vasche interne ed esterne, scivoli acquatici, vasche idromassaggio, ambiente sauna e terrazze per prendere il sole, oltre a un organizzatissimo Junior Club. www.warmbad.at

In Val Gardena, Alto Adige: alla conquista del Big G, il distintivo per piccoli escursionisti
Non c'è che l'imbarazzo della scelta: dalle cavalcate alla bicicletta, dalle arrampicate alle camminate su sentieri tracciati apposta per gli escursionisti più giovani, la Val Gardena offre un ventaglio di attività all'aria aperta decisamente ricco. Anche qui un orsetto indica luoghi e alloggi 'family friendly' con particolare attenzione al mondo dei piccoli. Fino al 10 luglio, inoltre, sono disponibili le 'Settimane bambino Estate':  offrono prezzi vantaggiosi sull'alloggio dei bambini e in più un ricco programma di intrattenimento, tra giochi, feste, teatro e sport a contatto con la natura. Solo per gli esercizi segnalati con il relativo simbolo (un bimbo con cappellino) sono previste tariffe particolari per un soggiorno minimo di 7 giorni: soggiorno gratuito (in camera con i genitori) per bambini fino agli 8 anni e riduzione del 50% per i bambini dagli 8 ai 12 anni. Per i piccoli amanti del trekking è stata creata una mappa dei sentieri e delle mete da non perdere (parchi giochi, aree di osservazione degli animali, prati ecc.) in vendita nelle Associazioni Turistiche di zona: la cartina deve essere vidimata in tutti gli esercizi che verranno visitati durante le gite e passeggiate. Ogni timbro farà guadagnare punti per l'ottenimento del distintivo Big G: chi lo porta è un vero giovane escursionista, con un ottimo spirito di avventura. www.valgardena.it

 

La dritta di Radiomamma:
Alla portata di tutta la famiglia, il percorso Naturonda, una camminata di quasi due km che parte dal Passo Sella fino al Rifugio Cornici al Plan de Gralba, porta alla scoperta di paesaggi davvero affascinanti attraverso la 'Città dei Sassi' Lungo il sentiero diversi pannelli informativi in legno illustrano la flora e la fauna locali: per imparare a riconoscere pini, abeti, stelle alpine, genziane, ma anche marmotte, camosci e aquile reali. Da non dimenticare un binocolo e una macchina fotografica!

 

In Valle d'Aosta, in rifugio o in agriturismo?
La Valle d'Aosta è generalmente conosciuta come una regione ricca e 'a molte stelle', ma negli ultimi anni sta emergendo anche una filosofia di ospitalità a ritmi più lenti e a budget più contenuti: rifugi alpini e agriturismi sono le nuove mete preferite dalle famiglie. Perché sono un ottimo compromesso sia dal punto di vista umano che naturalistico. Ormai da qualche anno, nell’ultimo week end di Giugno (20 e 21 Giugno 2009), la stagione escursionistica viene inaugurata con “Rifugi in festa”, un’occasione per scoprire l’ospitalità in rifugio, specie in quelli –sempre più numerosi- che si rivolgono a famiglie, coppie o piccoli gruppi, con camere da 2, 3 o 4 letti, accanto alle tradizionali camerate. Strutturati per offrire trattamenti di pensione completa, quasi esclusivamente a base di prodotti e vini tipici della regione, sono sempre più attivi nell'organizzazione di escursioni guidate, laboratori per bambini, corsi e stage di breve durata.
In alternativa, sono circa 60 le aziende agricole attrezzate per l'ospitalità: qui si seguono i ritmi dettati dalla natura e dagli animali, per una maggiore armonia e integrazione con il territorio. Spesso gli agriturismi offrono anche ricchi programmi di attività per gli ospiti, coinvolgendoli in alcuni momenti importanti delle colture o dell’allevamento. Fra queste, alcune realtà sperimentali produttive (ma anche ricettive e didattiche) di agricoltura e allevamento biologici in Val d’Ayas e in Val di Rhêmes. www.lovevda.it 

La dritta di Radiomamma

Per chi ama la bicicletta, in Valle d'Aosta non esistono solo grandi dislivelli e pendenze sostenute come si è portati a pensare, ma esistono itinerari più dolci, lungo i sentieri di caccia o i canali irrigui (i 'ru')  quasi pianeggianti, per la maggior parte condivisi con gli escursionisti pedestri. Fra questi I magici scorci di Promoron, particolarmente adatto a famiglie con bambini, con tre gallerie scavate nella roccia che si attraversano in sella alla mountain-bike. O la Panoramica di Aosta sulla strada sterrata lungo il canale da Valpelline a Saint-Christophe. L’itinerario può essere meno faticoso arrivando in macchina fino alla frazione di Veynes di Saint-Christophe e percorrendo soltanto il canale sia all’andata che al ritorno.Un itinerario di media difficoltà che si svolge prevalentemente tra i boschi della valle di Champorcher è quello denominato Château - Ponte delle Maddalene: la salita è abbastanza facile, mentre la discesa è relativamente tecnica.E’ anche possibile scoprire il Gran Paradiso in Mountain Bike: un percorso di mezza giornata che ripercorre le piste invernali di fondo con un panorama straordinario. www.maestrimtb.it

 

Il Sentiero dei Mulini
Per far riscoprire ai ragazzi il sapore del pane di un tempo e il funzionamento dei mulini ad acqua è possibile organizzare una piacevole passeggiata lungo il "Sentiero dei Mulini" nelle frazioni Brengon, Clou e Messelod del Comune di La Magdeleine (A5 uscita Châtillon/Saint-Vincent verso Breuil-Cervinia). Otto i mulini recentemente ristrutturati di cui tre ancora in grado di macinare la segale, l’avena e il frumento prodotti in loco. Su prenotazione sono anche disponibili visite guidate ai mulini con degustazioni e visite ai laboratori del miele.  Prenotazioni “I mulini”  Tel. 338.3863839 Comune de La Magdeleine Tel. 0166.548274

Parchi Avventura e Fun Park

Un bel modo per trascorrere un pomeriggio divertente e avventuroso con i ragazzi è rappresentato dai “parchi avventura” con percorsi su alberi, ponti tibetani, carrucole, il tutto con imbraghi di sicurezza e guide.

Entrando in Valle d’Aosta, salendo verso Gressoney, a Gressoney-Saint-Jean si trova la Tyrolienne del “Lago Gover” (tel. 0125-355402) e in Val d’Ayas, a Champoluc il Parco Avventura (tel. 328.3662905).

A Antey-Saint-André, sulla strada che dall’uscita Châtillon-Saint-Vincent sale verso Breuil-Cervinia, è possibile scoprire il parco La borna dou djouas con 60 stazioni progressive per alternare equilibrio e audacia. (Tel. 320-1196734 www.parcoavventurantey.com).

A Pila (uscita Aosta SR18) l’Adventure Park in località Gorraz propone tre percorsi con ponti tibetani, passerelle su tronchi, teleferiche, ponti di rete. (Tel. 0165-521148).

A Villeneuve (Uscita Aosta sulla SS26) in località Chavonne il Parco Avventura (Tel. 0165-95082 www.raftingaventure.com) propone percorsi sugli alberi di diversa difficoltà per bambini, ragazzi e adulti.

Più avanti, accanto a Courmayeur, a 3 km da Pré-Saint-Didier sulla strada del Piccolo San Bernardo, in località Plan Bois, il Parco Avventura Mont Blanc (Tel. 335-5918089) dispone di percorsi di impegno graduale per ragazzi e adulti con giochi sospesi sugli alberi.

Per i più piccoli i Fun Park propongono in varie località strutture gonfiabili, trampolini, scivoli, tubbing, gommoni, tappeti elastici, mini piste per quad e mini jeep, tyrolienne.

Fra questi il Summer Park di Torgnon in Località Chantorné raggiungibile con la telecabina Mongnod da Torgnon. Offre  tubbing di 130 metri, pista mini quad, bob da erba, bike monster, tirolienne di 40 metri, percorso mountain bike, 2 gonfiabili "Scivolo" e "salta salta" tappeto elastico, rotocubo, giochi morbidi per piccini e sdraio.

Altri Fun Park a La Thuile, in frazione Entrèves (www.onlyski.com) o in località Villaret dove si trova l’Ele-fun Park (Tel. 339.7384875);  a Dolonne, vicino a Courmayeur (Tel. 348-5916217); infine ad Antey-Saint-André presso il Centro Sportivo “Déjanaz” in Fraz. Filey, dove, proprio accanto al Parco Avventura, sono disponibili per i ragazzi una parete attrezzata per arrampicata, un maneggio e un centro rafting (Tel. 335-457155  www.fansdesport.it).

L’Osservatorio Astronomico e il Planetario di Saint-Barthélemy

Inaugurato nel 2003 l'Osservatorio astronomico regionale, situato a Saint-Barthélemy, nel comune di Nus, è aperto al pubblico per visite ed osservazioni dirette. Oltre al grande telescopio principale, l'osservatorio mette a disposizione degli appassionati di astronomia potenti strumenti per l'osservazione dei vari corpi celesti e corsi di avvicinamento all’Astrofisica, mentre per i meno esperti sono possibili visite ed osservazioni guidate, diurne e notturne, su prenotazione.  Quest'estate sarà inoltre aperto al pubblico il nuovo Planetario di Lignan. www.oavda.it Tel. 0165-770050

 

 

 

 

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a capire se sei un utente vero