Agenda

Archivio News

Unicef: bambini vittime del materialismo

Teaser Description: 
Sotto accusa i genitori inglesi: invece di tempo, danno ai figli cose

Giochi, trappola materialistica per i bambiniL'Unicef denuncia: bambini vittime del materialismo

I bambini inglesi sono vittime di una trappola materialistica: non riescono a passare del tempo con le famiglie  e, come compensazione, ricevono giochi e beni griffati. Questa la pesantissima accusa lanciata dall'Unicef il 13 settembre, che usa la parola "bought off", comprati, per descrivere il "contentino" dato ai bimbi del Regno Unito.

A rivelare la trappola materialistica è il report "Child Well Being in the Uk, Spain and Sweden: the role of inequality and materialism" che ha analizzato e il benessere dei bambini studiando e filmando la vita di 24 famiglie in Inghilterra, Spagna e Svezia e condotto interviste con 250 bambini di un'età compresa tra gli 8 e i 13 anni  nei  tre Paesi.

Il risultato? Nei tre Stati coinvolti i bambini hanno dichiarato che la loro felicità dipende dal tempo trascorso con la famiglia e gli amici e dal giocare all'aria aperta. Nonostante questo, i genitori inglesi hanno dichiarato di sentire una "tremenda pressione" della società a comprare oggetti per i loro figli. Pressione subita, in particolare, dalle famiglie a basso reddito.

L'Unicef segnala che questa "cultura del consumismo", tipicamente inglese, non viene segnalata in Spagna e in Svezia dove il tempo speso in famiglia è una priorità. Che fare? Queste le raccomandazioni dell'Agenzia Onu per l'Infanzia al governo inglese: proibire le pubblicità televisive dirette ai bambini sotto i 12 anni, come ha fatto la Svezia; remunerare i genitori che lavorano con un mimimo di 8 sterline l'ora, la cifra considerata necessaria, a Londra, per dare a un figlio l'essenziale.

Per scaricare il rapporto Unicef clicca qui

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a capire se sei un utente vero