Una Milano a misura di bici

Teaser Description: 
La petizione di Fiab Ciclobby per Corso Buenos Aires

Fiab Ciclobby per Corso Buenos AiresHa già superato il tetto del migliaio di firme la petizione lanciata da Fiab CICLOBBY perché il restyling di Corso Buenos Aires a Milano preveda anche il passaggio delle biciclette (nel piano di riqualificazione di questa "arteria commerciale" della città non è prevista, infatti, una pista ciclabile). 

"Fiab CICLOBBY ritiene che si debba cogliere da subito questa importante occasione per rilanciare seriamente e fino in fondo, anche e proprio su questa strada per tanti versi simbolica della città, l’idea di un boulevard europeo che sappia coniugare capacità di rinnovamento del paesaggio metropolitano e costruzione di cultura nel segno della sostenibilità", scrive l'associazione, rivolgendo all'Amministrazione comunale una proposta integrata per promuovere ciclabilità e mobilità dolce.

"Crediamo non solo opportuno ma necessario promuovere la cultura dello spazio pubblico facendo crescere la possibilità di vivere le peculiarità del corso, dai teatri ai cinematografi, dalle librerie ai luoghi di ristoro: ne gioveranno tutti i cittadini, ne gioverà il commercio. La vivibilità della strada è una delle condizioni della sua fruibilità".

La petizione
In questo contesto, si legge nel testo della petizione, per tutte le ragioni sopra evidenziate, l’associazione Fiab CICLOBBY ed i sottoscritti firmatari chiedono che l’Amministrazione comunale colga questa grande occasione per favorire concretamente scelte di mobilità dolce anche lungo il corso oggetto di intervento, facendone un tratto distintivo permanente.

A questo scopo chiediamo almeno che:

  • venga inserito uno spazio, anche mediante semplice corsia segnaletica in carreggiata, per la circolazione sicura delle biciclette;
  • vengano adottati gli opportuni interventi di moderazione del traffico in corrispondenza delle intersezioni, allo scopo di garantire una convivenza in sicurezza dei flussi di traffico motorizzato, nel rispetto delle esigenze delle diverse utenze della strada;
  • vengano posizionate delle stazioni del bike sharing almeno in corrispondenza di piazza Loreto, piazza Argentina, piazza Lima, piazza Santa Francesca Romana;
  • siano previsti stalli per la sosta delle bici diffusi lungo il corso, non solo in prossimità di tutte le fermate del trasporto pubblico (metropolitana);
  • venga adottato un provvedimento di chiusura al traffico dell’intero asse nei fine settimana, favorendo ogni iniziativa per la promozione della vivibilità ciclopedonale di corso Buenos Aires;
  • venga contemporaneamente sistemato e completato l’intervento sulla pista ciclabile in sede propria di via Morgagni, per dare senso compiuto ad un itinerario oggi di limitata fruibilità, che può intercettare le esigenze di una parte del traffico ciclistico in transito lungo il corso Buenos Aires.

Per aderire online basta cliccare qui.
Fiab CICLOBBY sarà presente anche domenica 20 giugno dalle 10.00 alle 19.00 a El Mercatel su la Martesana con il suo banchetto per continuare la raccolta delle firme di adesione alla petizione.
I volontari saranno disponibili per fornire maggiori informazioni sullo scopo della petizione. Il mercato - che si svolge la 1° e 3° domenica di ogni mese - si snoda dalla Cascina de' Pomm (in fondo a via Melchiorre Gioia) lungo il naviglio Martesana.

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a capire se sei un utente vero