Agenda

Archivio News

Uk: campagna "anti rosa" per le bambine

Teaser Description: 
PinkStinks propone nuovi "modelli di comportamento" per i bambini

PinkStinks, un'impresa sociale al femminile che boicotta il rosa totale per le bambine

Il rosa puzza. Se si pretende di colorarci l'intero universo di riferimento delle bambine, con giochi rosa, vestii rosa, accessori rosa e così via. Questo pensano le due sorelle inglesi, 4 figli in tutto, fondatrici dell'impresa sociale PinkStinks che lavora per proporre ai bambini modelli di comportamento reali e non divisi in base al sesso. 

L'idea della campagna, che qualche mese ha lanciato il boicottaggio dell'l Early Learning Center, grande catena di negozi di giocattoli del Regno Unito colpevoli di "irresponsabilità" per aver diviso in due i loro cataloghi merceologici e gli spazi dei negozi: una rosa, per le bambine, e una blu per i maschi.

Abi ed Emma Moore hanno deciso che "il rosa puzza" osservando come le loro case, in cui abitano due fratelli e due sorelle più o meno della stessa età, stavano trasformandosi in spazi completamente diversi: un universo di macchine e trattori da una parte, un mondo di fatine e trucchi dall'altra. Che impatto ha, davvero, tutto questo sulla vita dei nostri figli e sui modelli comportamentali con cui crescono?

Sul sito PinkStinks , una sezione di shopping online propone magliette da bimba con la scritta "non voglio essere una principessa" o "penso che il rosa puzzi". Oltre a una lunga serie di iniziative di intraprendere per combattere la divisione del mondo in blu e rosa.


Ciao Extramamma, è un

Ciao Extramamma, è un problema così sentito anche qui?
carlotta

Favoloso! Devo comprare la

Favoloso! Devo comprare la T-shirt a mai figlia che odia il rosa!

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a capire se sei un utente vero