Traumi: superarli con un disegno

Teaser Description: 
Dallo tsunami al terremoto. La Cattolica organizza una mostra da non perdere x bimbi e genitori

Mostra "Ricostruire sulle macerie" alla società Umanitaria, Cristina Castelli e Francesca Giordano dell'università cattolica di MilanoEsiste un modo diverso dalle scioccanti immagini dei telegiornali per parlare a un bambino di catastrofi naturali come tzunami e terremoti? Dall’1 al 7 luglio, a Milano, la risposta è sì: affidando il racconto di ricordi, vissuti, paure e speranze ai disegni dei bimbi vittime di quelle catastrofi.

Cristina Castelli e Francesca Giordano dell’Università Cattolica del Sacro Cuore li hanno raccolti durante i loro interventi di natura psico sociale con le famiglie e gli insegnanti in Sri Lanka, in Cile, ad Haiti, a L’Aquila e a Moglia e li propongono ad adulti, bambini e scuole nella mostra “Ricostruire sulle macerie”. Mostra che, consigliano le due curatrici, le famiglie dovrebbero visitare in massa…

 

I temi e i disegni della mostra non sono “troppo forti” per i nostri figli?
Sono immagini che, certamente, non nascondono la sofferenza e che raccontano di distruzione, fuga e caos. Ma sono anche disegni che parlando di una strada per uscire da questa sofferenza, di una via che sono i bimbi stessi a indicare: le relazioni, la scuola, la chiesa, la famiglia riunita in cucina che prepara una pizza. Il focus dei nostri atelier con i bambini vittime di catastrofi naturali e della formazione ai loro genitori ed insegnanti è proprio offrire strumenti per dar voce al dolore vissuto e, al tempo stesso, per aiutarli proiettarsi nel futuro.

 
Di quali strumenti parlate?
Dell’arte, della musica, del disegno, appunto. Lavoriamo sulla resilienza che è la capacità di superare traumi e le difficoltà accedendo a risorse interne ed esterne. I bambini ci raccontano come si immagino il loro domani e spesso ci riescono anche più facilmente dei loro genitori. La parte finale della mostra è dedicata proprio al domani, alla speranza, al superamento della sofferenza raccontato con immagini semplici che però sono sufficienti a dire tutto.
 

La mostra si può visitare presso la Società Umanitaria, via Daverio 7, dall’1 al 7 luglio dalle 10 alle 18. L’ingresso è a offerta libera, che sarà devoluta al progetto “Earthquake – Hearthquake” a favore dei bambini, genitori e insegnanti dei comuni di Moglia, Pegognaga e Quistello, nel mantovano, colpiti dal sisma del maggio 2012.

 

Il 2 e il 4 luglio, Parties & Leisureorganizza una visita guidata per bambini, famiglie, scuole, asili e centri estivi seguita da un laboratorio creativo a cura della “Fabbrica del Talento” durante il quale i bambini potranno esprimersi attraverso i disegni. Le visite alla mostra partono alle 10, alle 10.30 e alle 11. Iscrizioni online su www.partiesandleisure.com/eventi/ricostruire-sulle-macerie/
oppure tramite mail all'indirizzo di posta elettronica: info@partiesandleisure.com. Ingresso a offerta libera.

Tags:

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a capire se sei un utente vero