Agenda

Archivio News

Teatro: uno spettacolo sulla vita delle famiglie a Milano

Teaser Description: 
In scena, gli effetti della città su rapporti di lavoro e famigliari

Uno spettacolo teatrale svela gli effetti della città sui rapporti famigliari e lavorativi

Milano inscena: otto attori non professionisti (residenti a Milano) portano in teatro gli effetti causati dal vivere oggi in questa città.  Tra ironia e colpi di scena, uno spunto di riflessione sulla famiglia. Il regista Roberto Cajafa ci racconta come è nato lo spettacolo che debutta il 9 luglio, alle ore 21,  alla Fondazione Riccardo Catella

Come mai una performance sulla vita milanese?
L'idea dello spettacolo è nata dal tema dato a uno dei miei laboratori teatrali, in cui ho voluto verificare con un gruppo cosa significa vivere a Milano oggi. Da ottobre a giugno ci siamo incontrati ogni settimana e abbiamo cominciato a farci delle domande: cosa proviamo nel vivere qui? Che sensazione ci rimanda la città? Ne è uscito un quadro piuttosto conflittuale, di una Milano schiacciata dai ritmi del lavoro dove la famiglia spesso accusa delle mancanze e dei disagi. Da questo siamo partiti nel costruire uno spettacolo non 'contro', ma che rendesse conto degli effetti della città sui rapporti interpersonali (professionali e privati), uno spettacolo sulla nostra quotidianità'.

Una Milano da odiare e amare nello stesso tempo?
Sì, perché in realtà Milano è anche uno straordinario luogo d'incontri, una metropoli dove si possono realizzare i sogni.

Gli attori hanno portato in scena anche esperienze vissute?
Il confine tra teatro e vita è sempre una questione delicata. Nel percorso ognuno ha costruito dei personaggi, ma nessuno interpreta quello che ha scritto: attraverso la creazione di un personaggio ognuno ha espresso il proprio modo di sentire Milano.

Qualche esempio?
La performance intreccia le storie di diversi caratteri-chiave: la manager che ha basato tutto sul lavoro e che alla fine si rende conto di aver scimmiottato il mondo maschile; l'uomo che pare avere una famiglia solida, ma che per colpa dei ritmi lavorativi è costretto a separarsi; la donna vittima di mobbing che vive da sola con la figlia, personaggio che alla fine si rivelerà essere la più appagata di tutti

E per quanto riguarda la famiglia in generale?
Dai ritmi della vita milanese l'area della famiglia con bambini ne esce sicuramente penalizzata: le mamme lavorano e delegano la gestione dei figli alle tate, che passano con loro più tempo di quanto ne passino i genitori. Una scena molto divertente mostra il confonto tra un pomeriggio milanese negli anni del boom economico, con mamme rilassate che fanno shopping a La Rinascente, e un tipico lunedì mattina di oggi. Neanche a dirlo, con mamma trafelatissima che, mentre si veste in tutta fretta, prima di uscire rivede il programma settimanale delle attività dei figli da consegnare alla baby sitter straniera. Il tutto trattato con molta ironia

E' uno spettacolo adatto anche ai ragazzi?
Certo, è perfetto anche per gli adolescenti!'

Info: 02/70121396

 

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a capire se sei un utente vero