Siamo una generazione di genitori urlatori?

Teaser Description: 
Libri, show e studi suggeriscono di sì. L'urlo è il nuovo ceffone

Siamo una generazione di genitori ulratori?

L'urlo è il nuovo ceffone. Banditi schiaffi e sberle sul sedere ai bambini, un numero sempre maggiore di genitori si scopre a urlare contro i figli. Con sensi di colpa, e frustrazioni, anche maggiori di quelli legati alle sgridate tradizionali. Siamo una generazione di genitori urlatori?

Negli Stati Uniti, sono convinti di sì. A cominciare dalla mamma-scrittrice Amy Wilson, che, per il secondo anno consecutivo,  sta per portare nei teatri americani lo spettacolo "Mother Load". La trama? Una mamma "urlatrice", il suo senso di colpa e la difficoltà di far quadrare tutto.

Ma, se è vero che tanti mamme e papà oggi urlano ai bimbi, quali sono le cause? Harold S.Koplewicz, fondatore del Child Study Center alla New York University, non ha dubbi: "I genitori gridano quando sono ansiosi e irritabili. Il grido, spesso, è un chiaro "non ce la faccio più, "sono in ritardo per tutto", "ho un problema sul lavoro e tu dimentichi pure i compiti a casa".

Le soluzioni per tenere a freno il grido che ti scappa dalla gola? Piccole strategie. Come andare per cinque minuti in un'altra camera quando senti che stai per scoppiare, preparare la cartella la sera in modo da non impazzire il mattino quando stai uscendo di casa, masticare un biscotto prima di sclerare su un pezzo di lego dopo una lunga giornata di lavoro. 

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a capire se sei un utente vero