Agenda

Archivio News

Quinonsitocca: come proteggere i bambini

Teaser Description: 
Presentata la campagna Ue antiviolenza

Qui non si toccaUna regola semplice, da spiegare anche ai bambini più piccoli, per contrastare i fenomeni di abuso o violenza.
E' l'obiettivo della campagna "Uno su cinque", inaugurata dal Ministro per le Pari Opportunità, Mara Carfagna e dal Vice segretario generale del Consiglio d’Europa, Maud de Boer Buquicchio, per combattere la violenza sui minori. L’Italia è infatti il primo Paese ad aderire e a diffondere la campagna, che sarà diffusa attraverso uno spot televisivo (in onda fino al 12 dicembre) e da un libro-fiaba “Kiko e la mano”, strumento utile per i genitori che vogliano insegnare ai propri bambini la regola del “Qui non si tocca”. 

Si tratta di una forma di prevenzione dovuta al fatto che, secondo le statistiche europee, circa un bambino su cinque è vittima di qualche forma di abuso o molestia sessuale. Per proteggere i propri figli, è importante cominciare a insegnare alcuni "fondamentali". 

La Regola del Quinonsitocca è una guida semplice che aiuta i genitori a spiegare ai bambini dove non devono lasciarsi toccare, come reagire e dove cercare aiuto.
Che cosa è la Regola del Quinonsitocca? È semplice: un bambino non deve lasciarsi toccare le parti del corpo che sono generalmente coperte dalla biancheria intima. E non deve toccare gli altri in quelle parti.
La Regola aiuta inoltre a spiegare al bambino che il suo corpo gli appartiene, che ci sono segreti buoni e segreti cattivi, e modi di toccare buoni e modi di toccare cattivi.

Come insegnarla, perché insegnarla e molte altre questioni sono poi sviluppate all'interno del sito della campagna, che potrete vedere cliccando qui

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a capire se sei un utente vero