Più web, meno tv e paghette

Teaser Description: 
Istat: così cambia la famiglia in Italia. A 5 anni sei già online

Rapporto Istat, come cambia la famigliaTecnologia, entrambi i genitori lavoratori, ruolo sempre più attivo dei nonni, aumento di divorzi e separazioni. Sono questi gli ingredienti principali rilevati dall'Istat nel Report 2011 su infanzia e vita quotidiana pubblicato a fine novembre. Una fotografia della famiglia italiana profondamente diversa dal passato. Ecco come:

Più figli unici, più minori che vivono con un solo genitore
Dal 1998 al 2011, la percentuale di bambini con papà occupato e mamma casalinga è diminuita dal 40,5% al 28,7%. Oggi i minori e ragazzi con entrambi i genitori che lavorano sono la maggioranza, il 41,5%, anche se, negli ultimi due anni, la percentuale è scesa (era 43,8% nel 2008). A causa della crisi, scende anche il numero di bambini e ragazzi tra 6 e 17 anni che riceve la paghetta - dal 31,5% del 1998 al 25,6% di oggi, mentre aumenta la quota di quelli che non ricevono denaro da mamma e papà: dal 30,2% al 37,4%. Se sono i nonni a fare la parte del leone nelle famiglie di genitori lavoratori - il 66,4% dei bambini fino a 13 anni è affidato a loro - cresce il numero dei minori che vivono con un solo genitore a causa, soprattutto, di separazioni e divorzi: dal 6% del 1998 siamo arrivati al 12%. Sempre più numerosi anche i figli unici: siamo passati dal 23,8% al 25,7% con punte del 30% al Nord Italia.

Sempre più tecnologici
Oggi il 67,3% dei bambini e ragazzi tra i 6 e i 17 anni usa il cellulare e il 64,3% naviga su Internet. L'uso de pc aumenta con l'età: ci giocano il 17,7% dei bimbi tra 3 e 5 anni, il 56,7% di quelli tra i 6 e i 10 anni e l'80,2% di chi ha tra gli 11 e i 13 anni. Web e videogiochi stanno, pian piano, rimpiazzando la tv. Ma non i giochi tradizionali. Se, infatti, cresce il numero dei piccoli tra 3 e 5 che usano videogiochi e pc  per giocare (sono il 24,1% dei maschi e il 15,9% delle femminie), automobiline, trenini e bambole resistono.  Per i maschi tra i 6 e i 10 anni, inoltre, il gioco preferito resta il calcio (74,2%) seguito dai videogiochi (65,85). E le famiglie? Nel Nord Ovest, l'87,9% ha un pc in casa e il 77,3% possiede una connessione a Internet a banda larga.

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a capire se sei un utente vero