Occupy Wall Street. Con i figli!

Teaser Description: 
Da New York ad Atene, genitori in piazza con i bimbi. Giusto o no?

Occupy Wall Street con i bambiniEra successo, mesi fa, al Cairo, durante la  primavera araba: i genitori avevano organizzato a Tahrir Square un asilo nido. Oggi accade allo Zuccotti Park di New York, da oltre due mesi quartier generale della protesta Occupy Wall Street contro le speculazioni finanziarie.

Biblioteca, campeggio e gite scolastiche
Nel cuore della City, è stata allestita una biblioteca con scaffali dedicati ai piccoli in cui campeggiano titoli come "Harry Potter"  e "Holiday Princess", un gruppo di genitori chiamati Parents for Occupy Wall Street ha  organizzato un campeggio notturno per famiglie allo Zuccotti Park e, ancora, scuole sperimentali come  la St. Ann's di Brooklyn Heights organizzano gite scolastiche nel cuore della protesta contro le istituzioni finanziarie.

Le domande dei bimbi e le risposte dei genitori
A raccontarlo è il New York Times, che dedica un servizio fotografico ai bimbi della protesta e riporta alcune delle loro domande: "Le persone che sono qui sono povere?", chiede al padre scrittore Clemementine, di 7 anni. "Hanno scelto di essere qui, sono arrabbiate perchè nel mondo ci sono poche persone ricchissime e molte poverissime". Le motivazioni degli altri genitori? Racconta il New York Times: "Voglio che quando sarà grande mio figlio sappia che abbiamo protestato contro questa ingiustizia", "Voglio che capisca cosa significa difendere i diritti di tutti", "Voglio condividere con lui questo momento storico".

La Milano e la festa x il nuovo Sindaco
Sono cose lontane da noi? Non tanto. La voglia di "condividere un momento storico" era anche la motivazione che, pochi mesi fa, ha portato tante famiglie in Piazza Duomo, con sciarpe e cappelli arancioni, a  festeggiare l'elezione del nuovo Sindaco di Milano, Giuliano Pisapia. 

Giusto o sbagliato, si chiedono oggi tanti genitori, partecipare a manifestazioni politiche, di festa o di protesta, con i bambini? Li stiamo educando o li stiamo condizionando? E, ancora, la politica e la protesta sono messaggi adatti ai bimbi? 

La discussione è aperta

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a capire se sei un utente vero