Agenda

Archivio News

Milano possibile? Il welfare che serve

Teaser Description: 
I numeri da cui partire. Oggi più animali che bambini

Tutta la Milano Possibile, il 67% delle mamme milanesi lavora" A Milano ci sono più animali domestici che bambini". Parola di Francesco Longo, Cergas Bocconi, che il 2 dicembre,  ha fatto sobbalzare la platea del 1° forum delle politiche sociali organizzato a Milano dall'Assessorato alle Politiche Sociali, Cultura e Salute del Comune. Dati alla mano, già.

Eccoli. Oggi il 43% delle famiglie milanesi è composta da 1 persona, il 28% da due persone, con un cane o un gatto. E i bambini ? Sono 83 mila quelli da 0 a 6 anni, 56 mila quelli tra i 6 e i 10. "Meno degli animali", ha commentato Longo. Lanciando un monito alla città: il 62,70% delle mamme milanesi lavora, quanti dei loro figli frequentano un campus estivo pubblico durante giugno, luglio e agosto? Chi si prende cura dei loro figli dopo le 16.30, quando la scuola chiude? Altro dato impressionante sulle famiglie di oggi: 1 coppia su 3, con figli, si separa. "Avvocati a parte", ha spiegato Longo, "mancano servizi e supporti alla genitorialità oltre la coppia". 

I numeri della Milano che ha bisogno di una rete di welfare e di altri servizi non finiscono qui: ci sono 217mila immigrati, 300mila giovani anziani e 160mila universitari su cui focalizzare l'intervento sia del pubblico sia del privato. Tra gli stranieri, tante le neomamme. A dirlo è Alessandra Kustermann, della Clinica Mangiagalli, dove nel 2010 hanno partorito donne di 90 nazioni, età media 28 anni contro i 34 delle italiane.

Le soluzioni possibili? Chiara Bisconti, Assessora alla Sport e al Tempo Libero, parla di "scuole aperte" dopo le 16.30 per rispondere ai bisogni delle famiglie. E di "orari, tempi e luoghi che si mischiano, con diverse funzioni".


Tags:

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a capire se sei un utente vero