Milano ha una Passeggino Officina

Teaser Description: 
Gratuita e itinerante, l'idea di una mamma-commerciante che insegna la cura di passeggini e carrozzine a grandi e piccoli

Olio spry crc, acqua e ammoniaca, aspirapolvere, pazienza. A cosa servono questi attrezzi secondo te? Se sei un genitore e la domanda ti spiazza, forse hai bisogno di una passeggino – officina. Passeggino che ????? 

Presentarsi, per capire, sabato 23 maggio, dalle 11.00 alle 13.00 e dalle 16.30 alle 18.30 in viale Abruzzi 51 sul marciapiede davanti al negozio Salina. Muniti di passeggini e carrozzine, ovviamente. “Quelli con cui trasportate i vostri figli e anche quelli giocattolo delle bambole dei vostri figli”, spiega Anna Salina, due bimbi e una vita spesa nel negozio di famiglia da 50 anni al servizio delle neo mamme e dei neo papà di Milano.  

“Sai quanti passeggini e carrozzine si rompono per incuria? Eppure sono un oggetto che si passa di figlio in figlio, o ai fratelli e agli amici che aspettano un bimbo. Da mamma ho pensato di condividere con i genitori di Milano quello che abbiamo imparato in anni e anni di assistenza post vendita”, svela Anna.  Da qui l’idea della  passeggino-officina, gratuita e itinerante, che Radiomamma premia con il suo bollino blu familyfriendly.

A insegnare l’arte della manutenzione del passeggino, insieme agli esperti di Salina, sabato 23 ci sarà Rudy Reyngout dell’Officina Ciclante. Ma a insegnare cosa, esattamente? “L’abc della cura del passeggino e della carrozzina”, risponde Anna. Ovvero “Oliare gli snodi, togliere i capelli dalle ruote e pulire bene la seduta. Con Rudy insegneremo come farlo e daremo anche una controllata ai freni di passeggini veri e passeggini giocattolo perché il punto è mostrare a bimbi e adulti che di una carrozzina puoi e devi prenderti cura come di una bicicletta”.
 

Gli errori più comuni commessi da noi genitori sui “mezzi di trasporto” dei bimbi? Anna non ha dubbi: “Montarli senza seguire bene le istruzioni e forzarli se non si aprono o si chiudono come vorremmo, dimenticarsi che sulla neve le ruote piroettanti si bloccano perché il grasso si ghiaccia a causa del freddo e non lavarli con acqua dolce quando è finita la vacanza in spiaggia in modo che la sabbia non rimanga negli ingranaggi”.

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a capire se sei un utente vero