Meningite: corsa ai vaccini in città

Teaser Description: 
Come prenotare, quali fare e cosa cambia con il nuovo piano vaccinale

800.638.638. E’ preso d’assalto il numero della Asl dove prenotare a prezzi scontati i vaccini contro la meningite (con la formula del co-pagamento una parte paghi tu e l’altra il servizio sanitario nazionale).

Da quando è stato attivato il numero, migliaia di telefonate e corsa per conquistarsi un appuntamento. Ma siamo veramente in una fase di emergenza? Perché di colpo è così necessario vaccinarsi? “Nessuna epidemia”, tranquillizza il Dottor Giuseppe Ricciardi, ex Primario di Pediatria all'ospedale di Sesto San Giovanni e pediatra al Centro Medico Monterosa “Ma i vaccini ci sono e vaccinare significa anche, nel tempo, fare diffondere meno il meningococco”

MENINGITE: NON SIAMO IN EMERGENZA
Ricciardi: La statistica è sempre uguale, non c’è un’epidemia. Il numero dei casi di meningite C e B sono equiparabili a quelli degli ultimi anni. Ma ci sono tre fattori. Primo: c’è un focolaio di meningococco C più endemico, un sottotipo più aggressivo, in Toscana (una decina d’anni fa successe nella zona di Magenta e Abbiategrasso). Secondo: la campagna anti-vaccinazioni (molti genitori non fanno nessuna vaccinazione ai figli) ha provocato una reazione delle istituzioni. Stanno tornando casi di malattie gravi come il morbillo, il rischio è perdere lo schermo protettivo per tutta la popolazioni. Terzo: il caso di Bebe Vio ha sensibilizzando su una malattia forse da molti non conosciuta o sottovalutata. Dalle paralimpiadi in poi tutti hanno saputo dell’esistenza dei vaccini B, C e tetravalente

VACCINI CONTRO IL MENINGOCOCCO: QUANTI SONO
Ricciardi: In Italia i più frequenti sono il meningococco C e il B. In altri paesi ci sono anche altri ceppi La meningite può colpire sia bambini piccoli che adolescenti, ma anche adulti.  I casi meningococco B si concentrano soprattutto fra i bambini al di sotto dell’anno di età e i ragazzi tra i 14 e i 18 anni. I vaccini oggi a disposizione sono tre.  Quello contro il meningococco C, quello cosiddetto quadrivalente (che protegge dai sierogruppi A, C, W e Y) e il terzo, contro il meningococco di tipo B (arrivato solo da un paio d’anni)

VACCINAZIONI: CHI DEVE FARLE
Ricciardi: Per bambini e adolescenti sono consigliati il B e il C (a meno che non siano previsti viaggi in paesi in cui sono previsti anche gli altri ceppi). Dal 2005, il vaccino contro il meningococco di tipo C rientra tra i vaccini raccomandati, e quindi gratuiti per i nuovi nati (garantito fino a 18 anni per chi non fosse stato vaccinato in precedenza). Clicca qui per vedere il calendario vaccinale al momento  E ‘l’età più a rischio perché è l’età in cui c’è maggior vita a contatto. Il batterio si prende attraverso la saliva, quindi con comportamenti come lo scambio dello stesso bicchiere. Per gli adulti che vogliono farlo, consigliamo il quadrivalente

CONTROINDICAZIONI AI VACCINI
Ricciardi: Il vaccino per il B può dare indolenzimento nel punto in cui viene fatta la somministrazione, febbre e raramente cefalea. Il vaccino per il C nella quasi totalità dei casi non dà reazioni. Ci possono essere le reazioni allergiche come per qualunque vaccinazione, per questo si sta mezz’ora in attesa nei centri vaccinali e/o nei poliambulatori dove si fa il vaccino

DOVE FARE I VACCINI OGGI A MILANO E COSTI
Se non sei un nuovo nato del 2017 e non rientri nelle categorie per cui i vaccini contro la meningite sono gratuiti, in Lombardia da febbraio puoi comunque fare il vaccino (B, C e quadrivalente) con la formula del co-pagamento. (Clicca qui per sapere se hai diritto alla gratuità o al co-pagamento). Non serve la prescrizione medica, ma è consigliato confrontarsi preventivamente con il proprio medico curante.
Si può prenotare telefonicamente da rete fissa chiamando 800.638.638, disponibile dal lunedì al sabato dalle 8 alle 20, da cellulare allo 02 99.95.99.  I vaccini vengono poi fatti nei centri vaccinali
I costi con i co-pagamento: antimeningococco B € 83,29 antimeningococco C € 20,07 antimeningococco ACWY € 44,27. Per il B servono 2 somministrazioni.

NUOVO PIANO VACCINALE
E’ stato approvato il Piano di prevenzione vaccinale 2017-2019 che sarà effettivo dopo la pubblicazione in Gazzetta.
Fino ad ora ecco cosa prevedeva il piano vaccinale: clicca qui
Con il nuovo piano cosa cambia?

  • Primo anno di vita: Il nuovo Piano introduce i vaccini contro il meningococco B e il rotavirus,
  • Secondo anno di vita: Il nuovo Piano introduce il vaccino contro la varicella
  • 5-6 anni: nessuna novità
  • 11-18 anni: Il nuovo Piano introduce il vaccino contro il Papillomavirus (Hpv), già gratuito per le adolescenti, anche per i maschi tra gli 11 e i 12 anni. Inoltre viene introdotto l’anti-meningococco quadrivalente (A, C, Y, W135) (anche come richiamo a chi da piccolo ha fatto il vaccino contro il meningococco C) e il richiamo anti-poliomielite.

POLIAMBULATORI PRIVATI DOVE FARE LA VACCINAZIONE CONTRO IL MENINGOCOCCO
Centro Medico Monterosa: Il costo è di 140 euro. Il vaccino lo porta il paziente. SCONTO Radiomamma card: 120 euro 02-48001155
Centro Medico Lombardo: Il costo è di 80 euro visita medica e vaccinazione. Il paziente si deve essere già munito del farmaco (acquistabile in farmacia). Richiamo 40 euro SCONTO Radiomamma card da 80 a 60 euro 02.67079399
Centro Medico Sant’Agostino: Il costo è di 125 euro a dose. Sede via Panfilo Castaldi, 6 02 89701701 (Repubblica M3) .
In farmacia il vaccino per il B, se lo acquisti tu, costa intorno ai 140 euro

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a capire se sei un utente vero