Agenda

Archivio News

Materne: pubblicate le graduatorie provvisorie

Teaser Description: 
Entro il 18, le graduatorie definitive. In molti annunciano ricorsi

Materne: pubblicate le graduatorie provvisorie

Sono online, sul sito del Comune di Milano, le graduatorie provvisorie per le scuole dell’Infanzia per l’anno educativo 2009/2010. Si consultano per scuola o anche con una ricerca sul cognome del proprio figlio. Il Comune annuncia che le graduatorie definitive saranno pubblicate - sul sito e nelle scuole di infanzia - entro il 18 maggio.

Lunghe, questa mattina, le code di genitori con bimbii in attesa di assegnazione di un posto alla materna davanti alle scuole di infanzia. E per tutti la stessa domanda: cosa può cambiare tra la graduatoria provvisoria e quella definitiva? 

Il sito del Comune annuncia che, per la predisposizione delle graduatorie definitive, occorrerà procedere alla verifica dei nominativi dei bambini accolti per l’anno educativo 2009/2010 nelle Scuole dell´Infanzia, statali o paritarie-private, nelle Scuole Primarie, statali o paritarie-private. Nei casi in cui le verifiche dessero esito positivo non si procederà all’inserimento dei bambini nelle graduatorie comunali definitive o negli elenchi relativi ai bambini confermati dal precedente anno educativo. 

Oltre a queste verifiche, potrebbero contribuire a modificare le graduatorie provvisorie i ricorsi dei genitori. 

 

quattro figli, una disabile

quattro figli, una disabile al 100% (AL CENTO PER CENTO!!!!) lavoratori sia madre che padre risultato? "In attesa di assegnazione". E' uno scandalo, una porcheria, un assoluto schifo!!! E senza sapere manco quanti punti hanno preso quelli che sono stati ammessi. Il vento è cambiato...

Attualmente siamo ancora in

Attualmente siamo ancora in lista di attesa, con un punteggio scarso e buone probabilità che la bimba non venga presa.
Sono orgogliosamente milanese da sempre, ex lavoratrice, un anno e mezzo fà lasciai il lavoro poichè costretta a ritirare mia figlia dal nido su consiglio della pediatra a causa di problemi di salute, che hanno comportato ospedalizzazione. Tutto ciò pensato come parentesi a favore della salute della piccola.
Ho un altro figlio di 11 anni che, contrariamente da quanto affermato da Sara che forse non ha letto bene il modulo di iscrizione, non viene conteggiato nel punteggio poichè maggiore di 10 anni!!! Come se un bambino di 11 anni fosse emancipato e non avesse bisogno di assistenza...che non significa solo accompagnarlo a scuola!
Quindi mia figlia risulta "figlia unica" con madre non lavoratrice.
La nostra famiglia di due adulti e due bambini si mantiene attualmente con un solo stipendio che non basta a coprire le spese; per noi l'accesso alla materna della bambina era, oltre il diritto del primo step di scolarizzazione, l'opportunità per me di ritornare nel mondo del lavoro e dare un contributo economico alla mia famiglia.
Tutto ciò è stato vanificato, nel ricorso fatto ho presentato la mia situazione ma non è stata tenuta in considerazione, la risposta fornitami era che "il punteggio rimane invariato e dunque idem l'accodamento".
E' giusto istituire un programma di integrazione partendo dal settore scolastico, ma NON a discapito dei milanesi, cui deve essere assicurato il posto, altrimenti diventiamo NOI STRANIERI A CASA NOSTRA!
Non si tratta di razzismo, nè intolleranza semplicemente di ingiustizia....

io non penso proprio che la

io non penso proprio che la colpa sia dei "clandestini" o degli extracomunitari come sento dire a tanti genitori-nonnni... altri sono i veri problemi della nostra società e soprattutto di milano. uno su tutti: una città come milano che non riesce a trovare gli spazi, energie e buona volontà per attuare una politica sociale, vicina alle famiglie dei cittadini. bisogna investire in una società che sta crescendo, nascendo, imparando ad essere diversa. riaprendo asili chiusi, finalizzando ristrutturazioni infinite e "da italietta" (vedi nido aldini mai trasferitosi in via arsia dove c'è una struttura pronta da più di tre anni ad accogliere tanti bambini in più ma chiuso per un erroneo conteggio dei waterini del bagno), investendo sul personale. apriamo gli occhi, sembriamo noi il terzo mondo confronto ad altri paesi dell'UE. davanti al mio bimbo in graduatoria non ci sono bimbi di "clandestini" ma bambini milanesi che hanno punteggi più alti perchè hanno anche solo un fratello più grande o più piccolo... il chè diventa un problema ad esempio solo se in una struttura di due piani con 8 classi hanno deciso di prendere solo 30 nuovi iscrizioni (forse per colpa dell'applicazione delle riforme governative!).
speriamo comunque che si riesca ad avere tutti diritto a un posto, e che possa risultare un'alternativa intelligente rispetto ai problemi quotidiani di tutte le famiglie milanesi(gestione della mobilità e del lavoro, in primis). se non chiediamo troppo!

Io ho chiamato stamattina il

Io ho chiamato stamattina il numero del comune 0288455052, per chiedere delucidazioni su quelle situazioni dove il bimbo è stato ammesso presso la 5° scelta d'asilo, mi hanno detto di aspettare la graduatoria definitiva accettare l'asilo 5° scelta e chiedere internamente lo scambio interno.
Cmq è una situazione allucinante...a parte la tempistica (ci hanno messo 1 mese e mezzo in più rispetto agli altri anni), a parte la scarsa trasparenza della graduatoria, ho notato (nelle zone limitrofe) che il 65/70% dei bimbi è straniero, possibile che non si dia la precedenza ai genitori che lavorano, o ai genitori con regolare permesso di soggiorno, e si mettano nello stesso calderone anche i figli dei clandestini?

Possibile che il COMUNE NON FACCIA DELLE PREVISIONI?

Salve! Vorrei rispondere

Salve!
Vorrei rispondere alle sue domande. Per il problema che 65/70% sono stranieri è che le famiglie italiane hanno meno bambini, perciò è normale che sono anche meno. Poi i stranieri lavorano, per esempio io come straniera ho tre figli ed aspetto il quarto sto lavorando anche il mio marito lavora. Ti assicuro che i clandestini non sono ammessi, quando si firma per l'accettazione del posto chiedono anche i permessi/carta di soggiorno di entrambi genitori.
Distinti Saluti.

io dico che è uno

io dico che è uno schifo.
noi, grazie al cielo, abbiamo avuto un'assegnazione ma che ovviamente non corrisponde alle preferenze segnalate e ottenute durante l'iscrizione online. ora ci troviamo a far ricorso per cercar di cambiare sede (grande impresa burocratica). la sede assegnataci dista più 1 Km in più rispetto alla sede che ci competeva (raggiungibile a piedi) e c'è di mezzo una ferrovia.. il che ci costringerà a prendere la macchina tutti i giorni. in più c'è un neonato in arrivo proprio a settembre. mi spiegate come si fa a non tenere conto di queste cose? danno la precedenza a chi ha più di un figlio... che potrebbe avere anche 12 anni e andare a scuola da solo. un neonato e un bambino di tre anni su e giù dalla macchina tutti i giorni. siam una famiglia attenta alle questioni di mobilità.. cerchiamo sempre di usare la macchina il meno possibile. ma in questo caso è il comune, che tanto parla di mobilità, a costringerci all'uso quotidiano e inutile del mezzo pubblico.

Anche mia figlia risulta in

Anche mia figlia risulta in "attesa di assegnazione" nelle graduatorie provvisorie. Vi allego il testo dell'email che ho spedito al comune, sperando che altri genitori ne possano inviare altre e migliori.

fsp.infanziaiscrizioni@comune.milano.it
mariolina.moioli@comune.milano.it

Egregio dott. Franco Zaiacometti
e per conoscenza all' Assessore Mariolina Moioli

Le scrivo per avere maggiori informazioni sulle graduatorie provvisorie che avete pubblicato puntualmente sul sito del comune,
per altro senza che siano specificati i punteggi che avete utilizzato per formare tali graduatorie.

Nelle graduatorie mia figlia S. compare, con mio grande stupore e disappunto,
come "in attesa di assegnazione". La graduatoria non specifica cosa significhi il termine in attesa
di assegnazione, nè si spiega cosa io possa fare per garantire a mia figlia la possibilità di frequentare
la scuola materna. E vedo moltissimi altri bimbi nella condizione di mia figlia.

S. è la mia terza figlia. I miei primi due figli, C. e F., hanno frequentato pochi anni fa
la scuola materna di via Crivelli, la nostra prima preferenza, senza che sorgesse alcuna questione di disponibilità
di posti. Era la cosa più naturale del mondo: si iscrivevano i figli all'asilo vicino a casa.

Nella domanda di iscrizione, come richiesto dal modulo, ho indicato ben cinque preferenze per scuole d'infanzia nella mia zona. Possibile
che non ci sia posto per mia figlia? Mi dicono anche che non ci sia stato alcun aumento per quanto riguarda i bambini che entrano alla
materna quest'anno, quelli nati come mia figlia nel 2006.

Le chiedo per tanto di tranquillizzarmi illustrandomi cosa il comune intende fare per risolvere questa incresciosa situazione.

Anche io sono una mamma che

Anche io sono una mamma che dovrà fare ricorso perchè mi hanno assegnato una sede non gradita e più distante da casa. Oltre all'inviare una e mail a fsp.infanziaiscrizioni@comune.milano.it con gli eventuali reclami, (che temo venga cestinata), a chi effettivamente va indirizzato il ricorso? Grazie

Salve, anche io faccio parte

Salve,
anche io faccio parte di quella lunga lista di genitori i cui figli non sono stati inseriti in graduatoria. Il nostro problema è che non abbiamo nonni o parenti vicini o persone di fiducia che possano tenere la bambina, e lavoriamo in due con orari piuttosto "ingombranti" (su tutto l'arco della giornata).

Personalmente ho scritto al dott. Franco Zaiacometti del comune di Milano, che, a quanto pare e su indicazione dell'ufficio di Via Palermo al N°0288455052, è il responsabile della struttura che si occupa degli asili sul territorio comunale.

Ovviamente non mi ha ancora risposto. Spero in una loro sensibilità, altrimenti li tempesto di email e di telefonate.

E so già che alla fine dovrò andare di persona...

per favore mi spiegate come

per favore mi spiegate come si fa a fare ricorso? Sono una di quelle mamme a cui è stato imposto una scuola non gradita (l'ultima messa in lista)....

E' curioso che quest'anno

E' curioso che quest'anno nelle graduatorie non siano stai riportati in modo trasparente i punteggi...
Mi chiedo cosa facciano i genitori nel caso in cui alla fine non sia un posto per il proprio figlio all'asilo, ad occhio mi sembra veramente centinaia.
Eppure non è così difficile prevedere con 3 anni di anticipi quale sarà la capienza necessaria...

Interessante l'ultima frase del post, in che modo e per quale motivo è possible fare ricorso?

M.

E' allucinante.....pensate

E' allucinante.....pensate che per sicurezza ho iscritto mia figlia anche al privato...e meno male...
Io abito ad esattamente 20 metri dall'asilo e non devo neanche attraversare la strada.....ed è in attesa di assegnazione!!!! Alla fine dovrò spendere 500 euro al mese grazie a loro....complimenti a tutti quanti!!!!

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a capire se sei un utente vero