Londra: arrivano le tate "in condivisione"

Teaser Description: 
La crisi spinge numerose famiglie a condividere costi e servizi

La "tata in condivisione" aiuta le famiglie inglesi ad affrontare la crisi economica

Tate in condivisione tra più famiglie. Nel Regno Unito, che dal 2003 al 2009 ha visto crescere il numero delle tate da 115,000 a 160,000, la crisi economica fa registrare una nuova tendenza: la suddivisione di costi e servizi di babysitting tra più famiglie.

A organizzare i turni e il carico di costi sono amici con orari compatibili o, addirittura, agenzie specializzate come NannyShare e Nannytax. Quest'ultima, in particolare, ha dichiarato al quotidiano inglese The Guardian  che la percentuale delle "sue" tate impiegate presso più famiglie è aumentata dal 18% al 24% nell'ultimo anno.

La tendenza, spiega il quotidiano, facilita anche la nascita di cooperative di tate pronte a scambiarsi i turni.

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a capire se sei un utente vero