Italia: 17smo miglior Paese del mondo x essere mamma

Teaser Description: 
I numeri del Mother's Index 2013 di Save the Children. E i modi per aiutare chi ha bisogno

 State of the world's mother 2013, Save The Children, "Un report sullo stato delle mamme nel mondo e, per definzione, un report sullo stato del mondo. Punto".

Si apre con queste parle, scritte dalla filantropa Melinda Gates (la moglie del famoso Bill, proprio lei!) lo State of the World's Mother 2013 di Save The Children: il report che l'organizzazione non profit pubblica, tradizionalmente e provocatoriamente, in occasione della festa della mamma stilando una classica dei migliori e dei peggiori Paesi della terra in cui mettere al mondo un figlio e crescerlo. 

Cosa ci racconta il report di quest'anno? Dei tantissimi bimbi che, purtroppo, ancora muoiono appena nati (circa 3 milioni, entro il primo mese di vita), dei 40 milioni di donne che ogni anno partoriscono da sole senza l'aiuto di personale medico qualificato e delle 800 al giorno che muoiono dando alla luce un bimbo. Ma il report racconta, anche, di quanto noi mamme italiane siamo fortunate: viviamo, secondo Save The Children, nel 17esimo Paese del mondo migliore per essere madri. Migliore in che senso? 

Il Mother's Index di quest'anno si basa su 5 indicatori: rischio di mortalità della mamma durante il parto, benessere dei bambini e loro rischio di mortalità entro i 5 anni di vita, anni di scolarità dei bimbi, Pil pro capite e tasso di partecipazione delle donne alla vita politica del Paese. In base a questi indicatori, l'Italia si piazza, appunto, al diciassettesimo posto su 176 nazioni del mondo analizzate. Dietro a una quindicina di Paesi europei (dalla Finlandia alla Danimarca passando anche per Spagna, Portogallo e Slovenia) e davanti a nazioni industrializzate come Stati Uniti, Regno Unito, Canada e Giappone. 

Il rischio di mortalità delle mamme durante la gravidanza e il parto in Italia è di 1 su 20mila. Nel nostro Paese rischiano di morire entro i 5 anni 3.7 bimbi ogni 1000 nati, gli anni che i nostri figli in media possono aspettarsi di ricevere un'educazione scolastica sono 16, il Pil pro capite è di circa 35mila dollari e la percentuale di seggi politici occupati da donne è del 20.6%

Abbiamo solo da rallegrarci, dunque? No. Il report è farcito di numeri, di storie e di semplici gesti con cui possiamo dare una mano ai bambini e alle mamme del mondo. 
Un assaggio in questo video!

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a capire se sei un utente vero