Agenda

Archivio News

Il mestiere di "adolescentologo"

Teaser Description: 
Luca Bernardo, direttore di Pediatria, lavora con gli "over 12"

Non sono più di 150 in tutta Italia. Sono pediatri con una specializzazione a dir poco coraggiosa: trattare gli aspetti clinici, evolutivi, psicosociali dei ragazzi dai 12-13 ai 18 anni.
Luca Bernardo è uno di questi: giovane primario (classe 1967) del Dipartimento Materno-Infantile dell'ospedale Fatebenefratelli di Milano, è impegnato in prima linea nel trattamento dei problemi fisici e dei disagi (più o meno evidenti, più o meno gravi) che interessano questa fascia d'età.

Chi è e cosa fa un adolescentologo?
E' un pediatra che ha concluso un'ulteriore specializzazione sulla fascia d'età che va dai 12 ai 18 anni.

Età difficile...
Direi complessa, caratterizzata dallo sviluppo fisico ed emotivo, dalla formazione della personalità, dall'ansia di accettazione nei gruppi sociali, dal conflitto con i genitori. Per questo l'adolescentologo tiene conto di tutti i fattori, non solo quelli clinici ma anche quelli personali, raccoglie tutte le problematiche correlate all'età senza, ovviamente, prendere il posto dello psicologo. 

Di cosa si occupa lo sportello creato al Fatebenefratelli?
E' una struttura unica in Italia nell'ambito di una struttura pubblica e si occupa di tutte le forme più diffuse di disagio adolescenziale, dal problema del bullismo (in questo senso ci occupiamo sia delle vittime che degli "aggressori"), ai disturbi legati alla conflittualità familiare o in altri contesti sociali, fino ai disturbi alimentari e alle sospette dipendenze da alcolici o droghe.

Quali sono i risultati?
Molto buoni. Stiamo seguendo complessivamente circa 270 ragazzi con diverse problematiche. Devo dire che la quasi totalità sta facendo un percorso estremamente positivo di recupero della fiducia, di ristrutturazione della personalità, di appianamento dei conflitti. Naturalmente l'équipe è multidisciplinare: oltre all'adolescentologo, a seconda delle necessità, intervengono psichiatri, neuropsichiatri infantili, psicologi. Stiamo seguendo anche approcci del tutto innovativi: con l'Accademia di Belle Arti di Brera è stato realizzato un corso di Ricerca e Terapeutica Artistica, aperto non solo ai nostri pazienti ma a tutti, che punta alla creazione di un'opera attraverso l'uso di materiali trasformabili. 

Lei è appena entrato nel nuovo Consiglio Direttivo della Società Italiana di Pediatria. Com'è la situazione della pediatria in Lombardia?
La nostra regione ha una sanità riconosciuta e apprezzata anche a livello internazionale. La copertura, tra pediatri di famiglia e pediatria ospedaliera, è davvero molto elevata. Questo doppio canale consente di conoscere e seguire i bambini sul territorio, attraverso il lavoro che i pediatri di libera scelta fanno con le famiglie, e di contrastare le emergenze e le acuzie negli ospedali. Per il futuro c'è da puntare, ovviamente, su un maggior dialogo e lavoro di rete tra i diversi ospedali.

Orari e visite presso lo Sportello adolescenti del Fatebenefratelli:
Lun-ven ore 9-14, Tel.02.63632903 (risponde un operatore di area medica in grado di fornire consigli e fissare gli appuntamenti. Al di fuori di questo orario funziona una segreteria telefonica a cui lasciare il proprio numero per essere richiamati)
L'ambulatorio è aperto il lunedì e riceve solo su appuntamento dalle 9 alle 18

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a capire se sei un utente vero