Agenda

Archivio News

I diritti delle donne

Teaser Description: 
A Milano una guida in 8 lingue per le straniere

immigrateQuanto è difficile essere donne straniere, e molto spesso anche madri sole, in una città come Milano? L’integrazione sociale passa anche (e soprattutto) dalla conoscenza dei propri diritti (e doveri).
Partendo da questo presupposto il Comune di Milano e il Coordinamento Donne della Cisl, con il contributo della Regione Lombardia, hanno realizzato e dato alle stampe un interessante libretto, intitolato, appunto, “I diritti delle donne”.
La pubblicazione, che è stata presentata presso la sede del sindacato, è tradotta in 8 lingue (inglese, francese, spagnolo, cinese, russo, ucraino, arabo e rumeno) ed  è un  vero e proprio vademecum con informazioni utili e pratiche per le donne immigrate (e le loro famiglie) che vivono nel capoluogo lombardo.
“Si tratta di una guida semplice – ha spiegato l’assessore comunale alla Famiglia, Scuola e Politiche sociali, Mariolina Moioli – rivolta a quello che noi riteniamo il fulcro della famiglia: la donna. Siamo convinti da sempre, infatti, che dalla donna passa l’integrazione della famiglia e la partecipazione sociale più in generale”.

Ogni libretto è bilingue: da una parte è scritto in lingua straniera, dall’altra c’è la traduzione in italiano. Il format e lo stile sono agili e facilitano la lettura.
“Questo libretto – ha evidenziato la segretaria della Cisl, Maria Grazia Bove – è uno strumento molto utile e fa parte di un progetto più ampio finalizzato alla divulgazione dei diritti e dei doveri delle donne immigrate. Un progetto che prevede anche l’organizzazione di seminari e momenti informativi presso le comunità straniere e le associazioni del terzo settore attive sul territorio milanese”.

In tutto si tratta di 17 pagine (per parte), suddivise in 12 capitoli. Il primo è dedicato alla tutela della maternità e contiene indicazioni per ricevere sostegni economici e/o  rimanere accanto al proprio bambino dopo la nascita. Il secondo, invece, affronta il tema sempre delicato del ricongiungimento familiare; il terzo si occupa dell’assistenza sanitaria; mentre il quarto spiega le modalità di rilascio del permesso di soggiorno. I capitoli seguenti approfondiscono, poi, le questioni del lavoro, della previdenza e assistenza sociale, dello studio e del titolo di studio.
Una sezione è dedicata alle nuove cittadine comunitarie e una al fenomeno della violenza contro le donne.
“Quello della violenza – ha affermato la responsabile del Coordinamento Donne della Cisl, Luigia Cassina – è un problema molto grave. Come Cisl milanese abbiamo un lungo lavoro alle spalle, mirato al recupero personale e sociale delle donne che hanno subito questo dramma. Quasi sempre la violenza avviene all’interno della famiglia e non viene denunciata. La guida  spiega come farsi aiutare”.

Il libretto verrà distribuito con diverse modalità: la Cisl provvederà ad attivare la propria rete per farlo arrivare, oltre che nelle proprie sedi, nei luoghi di lavoro. Un canale privilegiato sarà quello dei Consolati.
Per scaricarlo in italiano clicca qui

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a capire se sei un utente vero