Agenda

Archivio News

Famiglia on the road

Teaser Description: 
Per 6 mesi, con 600 euro, per conoscere modi diversi di vivere. La storia di Gaia, Anna e Lucio è un docu-film, Unlearning

Questa è la storia di un film che nasce da un pollo. Gaia, 5 anni, vive a Genova con la mamma Anna, insegnante e il papà Lucio regista. Un giorno disegna un pollo e Anna lo guarda: “Ma come, questo pollo ha 4 zampe!”. Quando va a fare la spesa capisce: “La nostra bambina questi animali li ha sempre visti solo nella vaschetta al supermercato!”. “E’ stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso.  8 ore di lavoro al giorno, poco tempo per se stessi e per la famiglia. Ci siamo detti: ma se lasciassimo la religione del comfort per condividere i tempi, gli spazi, le logiche e i meccanismi di relazione con chi ha un concetto diverso di famiglia? Come vedremo la nostra vecchia vita al nostro ritorno? E, soprattutto, la vorremmo ancora?”, racconta Lucio. E così hanno fatto la valigia, rottamato la macchina e sono partiti. In giro per l’Italia per incontrare famiglie che hanno disimparato (unlearning) a vivere come siamo abituati a fare. E il viaggio è diventato il docu-film UNLEARNING Storie di famiglie che cambiano il mondo, a Milano dal 27 maggio al 3 giugno Spazio Oberdan

Radiomamma: Partiamo dal viaggio. Dove siete andati e come?
Lucio: 5mila chilometri, da aprile a settembre 2014. Siamo partiti da Genova e siamo arrivati in Sicilia, poi siamo risaliti. Avevamo fatto un piano preciso, ma poi tutto è stato modificato vivendolo. Sei mesi di viaggio al costo di 600 euro, usando il baratto, scambiando competenze, casa, oggetti, tempo. Senza macchina, ma chiedendo passaggi agli sconosciuti. E anche il film è stato fatto completamente da noi, usando le nostre professionalità direttamente o barattandole per avere quelle di altri. Sempre attraverso le banche del tempo

Radiomamma: E dove siete andati, chi avete incontrato?
Lucio: C’è stato un anno di organizzazione. Affitto della casa di Genova, richiesta di aspettativa dal lavoro. Abbiamo cercato famiglie in giro per l’Italia che dessero modelli diversi rispetto a quella mononucleare cui siamo abituati. Li abbiamo trovati in rete, attraverso i siti di “scambio lavoro”. E così siamo stati in ecovillaggi, comuni, scuole libertarie, fattorie sociali, minicirchi, famiglie in co-housing, comunità che recuperano il cibo scaduto. In tutta Italia. Vivevamo con loro per una ventina di giorni, dando una mano in cambio di vitto e alloggio. Dal vendere lo zucchero filato al circo, al mungere con i pastori, allo zappare la terra.

Radiomamma: Come avete spiegato questo viaggio a Gaia e come l’ha presa?
Lucio: Prima di partire abbiamo fatto un esperimento: un mese in Inghilterra in un cottage di una mamma musicista con due bambini. Lavoravamo la terra alcune ore al giorno e lei giocava con i bambini. Dopo poco comunicava allegramente in inglese ed era serena. Capito che funzionava ci siamo detti: “si parte”. Gaia ha trascorso 6 mesi bellissimi, 24 ore su 24 e sette giorni su sette con entrambi i suoi genitori. Il lato negativo sono stati i tanti addii. Viveva per settimane con bimbi con cui condivideva tutto e poi via, un passaggio da uno sconosciuto per approdare altrove.

Radiomamma: Ma perché tutto questo?
Lucio: Non è stato un atto di ribellione o di rottura. Ma una scelta di famiglia, un modo di vedere e provarci che per ogni nostra scelta, che generalmente è univoca, ci sono invece tante risposte

Radiomamma: E alla fine, come siete tornati, tutto come prima?
Lucio: Oggi siamo a Genova. Ma come siamo tornati? Certo che qualcosa è cambiato e certo che i meccanismi cui si è abituati sono abilissimi a rimettersi subito in piedi. Ma nel film raccontiamo come “si torna” da un viaggio come il nostro. Il film finisce proprio con un’intervista a Gaia. Ma non sveliamo troppo…

A Milano puoi vedere Unlearning alla Spazio Oberdan Dal 27 Maggio al 3 Giugno -Milano
Spazio Oberdan Viale Vittorio Veneto, 2. Venerdì 27 maggio H 21.15. Sabato 28 maggio H.15, Domenica 29 maggio e Venerdì 3 giugno H.21, Martedì 31 maggio H.17 (Intero 7 euro)

di Cristina Colli

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a capire se sei un utente vero