Fà la cosa giusta 2010 è family friendly

Teaser Description: 
I servizi, gli stand e gli eventi x famiglie a Fieramilanocity

La fiera sugli stili di vita sostenibili è a misura di famiglia

Per il secondo anno consecutivo, www.radiomamma.it assegna alla Fiera sul consumo critico Fà la cosa giusta!, in programma a Fieramilanocity il prossimo 12, 13 e 14 marzo, il suo bollino di qualità family friendly. L’offerta a misura di famiglia?

L’info-point Radiomamma
Quest’anno, a raccontarvela in fiera, è proprio Radiomamma. All’ingresso dell’area Monelli Ribelli (padiglione 2 stand MR01) troverete l’info point Radiomamma presso cui potete ritirare il braccialetto “anti smarrimento” su cui scrivere il nome del vostro bimbo e il vostro cellulare, prenotare le visite guidate per bambini organizzate  da “Ci vuole un fiore, scoprire dove cambiare i piccoli sul fasciatoio, trovare i seggioloni per la pausa pappa offerti da Brevi, quali sono i laboratori per bambini e molto altro ancora.

 

Il pit stop pappa e cambio pannolino
Partiamo dall’accessibilità alla fiera. Potrete parcheggiare carrozzine e passeggini all’entrata, richiedere la fascia porta bebè di Mammamarsupio e girare tra i vari stand della fiera con le mani libere. Per il pit stop pappa, se dovete allattare, fermatevi nello spazio -9+1, l’area nursery gestita dalla cooperativa Focusper le mamme incinta, le neomamme e i genitori che devono allattare in tranquillità e cambiare i piccoli. Se, invece, siete voi ad avere fame, avete 5 ristoranti con cibi biologici, di stagione e a chilometro zero tra cui scegliere. E menù dedicati. Il Laboratorio Procaccini 14, propone un menù baby per bimbi fino agli 8 anni con pasta al pomodoro, gelato e succo di frutta a 4 euro e un menù scuole con lasagne, verdura e succhi a 8 euro. La Fabbrica di Olinda punta invece su maccheroncini o lasagne, bibite e dolce a 7 euro. Presso le loro aree ristoro, trovate anche dei seggioloni offerti da Brevi.

 

Cosa fare, e vedere,  in fiera?
Per i bambini, oltre alle visite guidate organizzate da Ci vuole un fiore che partono dall’info point di www.radiomamma.it, c’è una vasta scelta di laboratori che si svolgono, venerdì, sabato e domenica, dalle 9.30 ogni mezz’ora fino alle 20,  nella piazza Monelli Ribelli: dalla falegnameria al racconto delle fiabe passando per i giochi di altri tempi e gli spettacoli di clownerie. La cooperativa Koiné, inoltre, gestisce uno spazio gioco per bambini da 3 a 6 anni in cui vengono proposti lavoretti con materiali di riciclo. E per i grandi? Con 500 realtà espositive, non c’è che da scegliere il tema che più vi interessa: dai prodotti ecologici al commercio equo, dai viaggi alle energie rinnovabili alla cultura. Per gli appassionati di moda, inoltra, c’è una grande novità: la sezione di critical fashion in cui griffe affermate e giovani designer espongono le loro creazioni che coniugano etica ed estetica.

 

L’area Monelli Ribelli
Ha un nome che è tutto un programma la sezione della fiera dedicata alle famiglie interessate agli stili di vita sostenibili. Cosa ci trovate? Innanzitutto, i prodotti naturali per la cura dei piccoli e delle neomamme: dai pannolini lavabili di Popolini, Pagù e Totsbots & Vulli all’abbigliamento in fibra biologica certificata dei negozi Il Girotondo agli ausili per la maternità eco-naturale, a cominciare dagli accessori per l’allattamento, di Naturalmamma. Poi ci sono i giochi. Quelli di costruzione e di movimento prodotti artigianalmente con materiali ecocompatibili da Giocandae quelli fatti di mais e colori naturali ideati da Giomais. Per l’abbigliamento naturale che veste l’intera famiglia fermatevi dal Maglificio Guelfa, e se siete interessati al riuso e al riciclo state certi che Baby Bazar potrà offrirvi tutto il necessario per mettere su famiglia: dalle fasce ai lettini ai passeggini. Per domande sulle fasce porta bimbi,  chiedete a Takabì, veri esperti in materia. Dai prodotti ai servizi: in fiera, Helen Doron Early English propone il suo metodo innovativo per l’insegnamento dell’inglese ai piccoli, l’associazione Maith laboratori e animazione intelligente e le Ostetriche della casa di maternità “La via lattea” e le Ostetriche “Pro Salus” sostengono i futuri genitori pre, durante e dopo il parto. Per gli amanti della natura, dell’impegno sociale e dell’educazione coprogettata  da insegnanti e genitori, ci sono gli Amici del Parco Trotter.

 

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a capire se sei un utente vero