Ecco perché "Siamo nati per camminare"

Teaser Description: 
I Genitori antismog sull'iniziativa in corso a Milano

Siamo nati per camminareSe il desiderio di cambiamento a volte viene soffocato dalla solitudine, proviamo un po' a vedere cosa succede se a voler cambiare sono 6mila bambini con le loro famiglie. E' quanto sta succedendo in questi giorni grazie all'iniziativa "Siamo Nati per Camminare", organizzata dai Genitori Antismog in collaborazione con la Cooperativa Sociale Focus e con il patrocinio del Comune di Milano.
Fino a venerdì prossimo, 29 ottobre 2010, tutti i bambini delle scuole primarie di Milano andranno a scuola a piedi, o con altri mezzi sostenibili.

All'iniziativa è legato un concorso (vincono le classi e le scuole che totalizzano il maggior numero settimanale di "arrivi" a piedi) che sta letteralmente "costringendo" mamme e papà a riorganizzare il percorso della mattina, utilizzando i mezzi o andando a piedi. "E' un'idea che punta sull'entusiasmo dei bambini, sul loro spirito di gruppo, sulla voglia di fare qualcosa di nuovo scoprendo, a volte, che andare a piedi è anche più comodo o divertente", spiega a Radiomamma.it la responsabile del progetto, Francisca Parrino. "Questa esperienza nasce per far sperimentare ai genitori una modalità diversa di accompagnare i figli a scuola. Una modalità che può rivelarsi addirittura meno complicata o più breve rispetto all'uso della macchina, alle code, alle difficoltà di parcheggio".

Alcuni genitori hanno scoperto il piacere di ritrovarsi insieme durante il percorso, per fare una camminata e due chiacchiere insieme. Il cambiamento di uno stile di vita cambia anche la mentalità e la capacità critica delle persone?
"Questa è la ricaduta del progetto", prosegue Parrino. "Seimila famiglie che portano i figli a scuola a piedi per una settimana diventano un bacino di utenti consapevoli e forti. Non vogliamo fare semplicemente opera di moralizzazione, vogliamo sviluppare una domanda concreta nei confronti dell'Amministrazione. Sono i bambini stessi a scrivere sulle cartoline ciò che vedono: i mezzi pubblici sporchi, i parcheggi selvaggi che ostruiscono il marciapiede. Da utenti "deboli", i pedoni possono sviluppare una domanda forte di cambiamento: piste ciclabili sicure, tolleranza zero verso la sosta selvaggia. Atm, che partecipa al progetto, vuole valutare ad esempio quali sono i problemi delle persone nell'uso delle varie linee di bus, tram e metro. Siamo Nati per Camminare ci dice, soprattutto, che non siamo soli nella voglia di cambiare la nostra città".

Per saperne di più sul progetto cliccate qui

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a capire se sei un utente vero