E’ arrivato lo psicologo al telefono

Teaser Description: 
Un aiuto anche per genitori e neomamme in difficoltà, attivo il weekend

“Stanno chiamando genitori in difficoltà, chiedono consigli su come gestire la relazione con i figli adolescenti o preadolescenti. Poi ci sono persone con attacchi di panico o in momenti di depressione o di solitudine”. Jody Gagliardo, psicoterapeuta, è uno dei volontari dell’ Unità di urgenza psicologica, un nuovo servizio partito a Milano grazie all’ordine lombardo degli psicologi con la Croce Rossa, la coop Crea onlus, l’associazione nazionale carabinieri e la sponsorizzazione della Fondazione Cariplo.
Il funzionamento è semplice: un numero di telefono 02 33129301 da poter chiamare il weekend, per avere l’assistenza professionale e gratuita di psicologi e psicoterapeuti (una quarantina), volontari.

Ci racconti come siete organizzati?
Fisicamente rispondiamo da via Pucci 7 , sede del comitato della Croce Rossa. In turno per ora ci sono due psicologi e uno o due volontari dell’associazione nazionale carabinieri, che possono guidare la macchina della Croce Rossa.  Noi rispondiamo alle chiamate. Facciamo una chiacchierata telefonica, analizziamo la richiesta e così valutiamo se serve un incontro a domicilio o se riusciamo a contenere il momento di difficoltà al telefono. A volte siamo di supporto anche dando indirizzi e indicazioni su dove andare e a chi rivolgersi il giorno dopo, quando sarà tutto aperto.

Appunto voi quando siete attivi? Quando in città è più difficile trovare aiuto psicologico professionale?
Lo sportello è attivo il sabato e la domenica, dalle 9 alle 24. Il progetto è nato proprio dall’analisi della situazione. Il pronto soccorso lamenta da anni un eccesso di richieste durante il periodo in cui le strutture sono chiuse, il weekend. E il 118 anche. Noi non diamo medicine e non ci sostituiamo a un percorso terapeutico, ma diamo una prima risposta, un supporto al telefono o a domicilio. Molte persone dopo venti minuti alla cornetta ci dicono “ok, sto meglio, sono più tranquillo”. Il nostro obiettivo è esserci anche in settimana dalle 19 alle 24, ma ora siamo appena partiti.

Chi vi cerca?
Persone che, in modo evidente, hanno o sentono di avere un’”urgenza” e non sanno a chi rivolgersi. Un momento di scompenso, di depressione, attacchi di panico, ma anche una forte solitudine. Spesso sono genitori che chiamano perché in difficoltà con i figli. Hanno bisogno di una parola per la gestione relazionale con i figli (litighiamo e non so come affrontare la cosa, a volte si sentono inadeguati) oppure chiedono informazioni perché ritengono che siano i figli ad avere bisogno di aiuto. Poi ci sono le neomamme in difficoltà e in depressione.  Ci arrivano anche chiamate da lontano, da Matera, da Roma. Persone che hanno bisogno di un ascolto professionale, è sabato sera, non sanno a chi rivolgersi, vanno su internet, e ci trovano. Chiamano, senza capire che stanno chiamando a Milano. Ma non c’è nessuno che li ascolta e allora va bene anche Milano, al telefono. Per questo staremo aperti tutta estate, agosto compreso.

Il numero è: 02 33129301

Di Cristina Colli

Gent.le Francesca, ha colto

Gent.le Francesca, ha colto nel segno sottolineando che la potenzialità di questo nuovo servizio è nell'ascolto, ed intervento, di un professionista e non di un generico volontario.

Gent.le Francesca, ha colto

Gent.le Francesca, ha colto nel segno sottolineando che la potenzialità di questo nuovo servizio è nell'ascolto, ed intervento, di un professionista e non di un generico volontario.

Considero questa iniziativa

Considero questa iniziativa davvero lodevole! Le persone hanno un vero bisogno, mai così tanto come in questo periodo storico, di un confronto con un professionista. In alcuni momenti bui si rischia di commettere atti stupidi.. questo numero adeguato a gestire le urgenze può davvero essere un supporto concreto alla sofferenza.

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a capire se sei un utente vero