Disturbi apprendimento: aiuti agli studenti

Teaser Description: 
Strumenti didattici e tecnologici per bimbi dislessici

In vigore la legge sulla dislessiaStrumenti didattici e tecnologici in aiuto di bimbi e ragazzi dislessici

A partire dal prossimo anno scolastico gli studenti con disturbi specifici di apprendimento (Dsa) potranno contare su strumenti didattici e tecnologici e altri aiuti che li sosterranno nello studio. Lo stabilisce il  decreto ministeriale firmato dal Ministro dell'istruzione il 12 luglio scorso, che dà attuazione alla legge 170/2010.

La legge riconosce la dislessia, la disortografia, la disgrafia e la discalculia come disturbi specifici di apprendimento e prevede interventi specifici a favore degli studenti colpiti da Dsa. Il decreto attuativo individua le misure educative e didattiche su cui potranno contare bambini e ragazzi.

Si tratta di  strumenti didattici e tecnologici che facilitano lo studio e lo svolgimento dei compiti, come la sintesi vocale (che trasforma un compito di lettura in un compito di ascolto), il registratore (che permette agli studenti con Dsa di non scrivere gli appunti della lezione), i programmi di videoscrittura con correttore ortografico (che consentono la redazione di testi corretti senza l'affaticamento della rilettura e della contestuale correzione degli errori) e la calcolatrice. Vengono, inoltre, adottate misure dispensative che esentano i ragazzi colpiti da Dsa  allo svolgere alcuni compiti che risultano particolarmente difficili a causa del disturbo di cui soffrono. 

Per saperne di più, clicca sulla pagina web che il Ministero dell'Istruzione ha dedicato al tema.

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a capire se sei un utente vero