Agenda

Archivio News

Congedi parentali: la rivoluzione inglese

Teaser Description: 
Fino a 10 mesi di permesso, retribuito, per mamma o per papà

congedo di paternità Rivoluzione inglese nel sostegno alla famiglia

Il congedo di maternità? Spetta a mamma o a papà. Che a scegliere sia la singola famiglia, non la legge o la cultura, sembra dire la riforma che, il prossimo mese di aprile, entra in vigore nel Regno Unito: i genitori avranno diritto a un congedo di 46 settimane se la mamma rientra al lavoro dopo 20 settimane dal parto. I padri avranno dunque il diritto di subentrare nel permesso di paternità per 26 settimane con una retribuzione di 125 sterline a settimana. Se, invece, la mamma torna al lavoro dopo 30 settimane, ai papà spettano 16 settimane di permesso.

E' stato il leader dei Liberaldemocratici, Nick Clegg, ad annunciare la rivoluzione sulla famiglia dichiarando che l'attuale sistema di permessi "mette in difficoltà le donne e marginalizza gli uomini". Con evidente impatto negativo sul nucleo famigliare.

Clegg, 3 figli, ha in mente anche di più. Tre proposte, per essere esatti, che diventeranno legge entro il 2015:

- Possibilità, per i padri, di subentrare nel congedo dopo 6 settimane dal parto;
- Possibilità, per i padri, di richiedere il permesso anche per singole settimane distanziate una dall'altra e non per un periodo di tempo consecutivo;
- Incentivare i padri con delle offerte "prendere o lasciare": entro 10 giorni dal parto, verranno loro proposte delle settimane di permesso dal lavoro che devono decidere subito se accettare o no,

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a capire se sei un utente vero