Conciliazione: distribuito un fondo da 40 milioni

Teaser Description: 
Alla Lombardia il budget più alto

mamme lavoratriciLa regione Lombardia avrà a disposizione la somma più alta, quasi 7 milioni di euro, del Fondo del Dipartimento delle Pari Opportunità dedicato a realizzare un "sistema di interventi per favorire la conciliazione dei tempi di vita e lavoro".
Il Fondo, che ammonta a 40 milioni di euro, è stato recentemente ripartito (le regioni che hanno ottenuto più risorse, dopo la Lombardia, sono il Lazio, la Campania, il Veneto, la Sicilia e l'Emilia Romagna), con un'intesa che riassume anche i criteri di distribuzione e le modalità attuative della misura.

Gli interventi
L'intesa descrive le linee d'intervento per realizzare forme di conciliazione: le regioni dovranno creare o implementare nidi, nidi famiglia e servizi similari come e "mamme di giorno" o le educatrici familiari e domiciliari. Dovranno favorire il rientro al lavoro delle madri che hanno usufruito dei congedi parentali anche tramite percorsi formativi e l'acquisto di sistemi hardware e software, collegamenti adsl ecc.
Potranno inoltre erogare incentivi all'acquisto di servizi di cura in forma di voucher o buoni sia offerti dalle strutture (nidi, ludoteche, centri estivi, strutture sociali) sia offerti da prestatori di servizi (assistenza domiciliare, pulizie, pasti). Infine le Regioni dovranno sostenere modalità di prestazione del lavoro e forme contrattuali facilitanti: banca delle ore, telelavoro, part time, ecc.

I tempi di realizzazione
Il Dipartimento guidato da Mara Carfagna si propone così di contribuire - anche attraverso un successivo monitoraggio dei risultati - a costruire un sistema di conciliazione che permetta di far fronte sia alle esigenze di cura di bambini e anziani, sia di garantire "adeguati sviluppi professionali e di carriera delle donne".
Le regioni hanno ora 3 mesi di tempo per inviare al Dipartimento un programma attuativo, che dovrà contemplare almeno tre delle azioni specifiche elencate.

Scarica qui il testo integrale: 

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a capire se sei un utente vero