Agenda

Archivio News

Cernusco è Family Friendly?

Teaser Description: 
Parola, e post-it, alle mamme per immaginare una città diversa

Cernusco a Misura di Famiglia, Tam Tam MammaParte il progetto Cernusco a misura di famiglia

Chi meglio di una mamma può segnalare i bisogni di una neo famiglia e soluzioni creative per rispondervi? Con questo presupposto, il 3 maggio, è stato presentato con una conferenza stampa il progetto Costruiamo insieme la Cernusco Family Friendly lanciato dall'Assessorato ai Servizi Sociali di Cernusco e da Radiomamma.

Di che si tratta? "Immaginare, e poi costruire, una città a misura di bambini e delle loro famiglie con un processo partecipativo" hanno spiegato, alla conferenza stampa, il sindaco Eugenio Comincini e l'Assessore ai Servizi Sociali Rita Zecchini.

Immagina, online, a scuola, al mercato, in oratorio
Due i canali attraverso cui le mamme sono invitate a segnalare problemi, idee e progetti per la città. Il web, con un questionario da compilare online alla pagina www.radiomamma.it/cernusco, e il territorio: dal 9 al 13 maggio, nella settimana del Tam Tam Mamma, il progetto va incontro alle  mamme nei luoghi della loro quotidianità - da nidi alle materne passando il mercato, la biblioteca e l'oratorio - con un grande poster e pile di post it colorati. Obiettivo: segnalare desiderata e proposte sui temi della socialità e della conciliazione vita lavoro. E poi?

Costruisci
Gli spunti e le dee raccolti tramite il questionario online e i poster serviranno a compilare una mappa di attivismo e azione per la cittadinanza con cui trasformare le proposte in progetti concreti. Filo conduttore di ogni azione: cosa ho io, mamma, da condividere e dare alla città? In che modo, io per prima, posso contribuire alla creazione della Cernusco family friendly?

Ma quale cernusco family

Ma quale cernusco family friendly qui alla gente non gliene frega niente delle altre madri se no quando ti vedono a piedi con un passeggino con la pioggia,con il freddo ti chiederebbero se vuoi un passaggio invece le madri che io incontro all'asilo sono piu' fredde che mai sono indifferenti ai bisogni delle altre madri.Mio figlio ha 6anni e' dopo l'asilo e' solo mai nessuna madre mi ha mai detto portemelo a casa o portiamoli a giocare insieme.Qui a cernusco gli assistenti sociali non aiutano dicono sempre che non ci sono fondi e poi aiutano chi vogliono loro.Qui c'e' solo discriminazione se sei ricco e hai soldi sei benvenuto se sei povero o straniero sei tagliato fuori.Cernusco e' un bel paesino e' la gente che non va sono piu' freddi di un ghiaccio ti salutano e poi ti parlano alle spalle.Qui non c'e' sincerita' ma sono freddezza.Questa e' l'italia d'altronde.All'estero le cose sono ben diverse.Non fate queste iniziative false e bugiarde perche' qui c'e' poco di solidarieta'gli stessi assistenti sociali se ne fregano immaginate le mamme.

Mi commuove davvero che

Mi commuove davvero che Radiomamma arrivi anche in provincia! Con la newsletter che mi arriva ogni settimana, sono venuta a conoscenza di iniziative delle quali altrimenti non avrei mai saputo niente e vi ringrazio per il lavoro che fate. Dopo l'estate diventerò cittadina di Cernusco con la mia famiglia e spero di poter partecipare in qualche modo a quella solidarietà della quale parliamo ogni giorno e dare anch'io il mio piccolo contributo. Quando si hanno bimbi, le dritte non sono mai abbastanza!!

L’iniziativa è grandiosa

L’iniziativa è grandiosa e credo possa essere un importante punto di partenza per una vera città a misura d’uomo! Cernusco ha già tanto per esserlo, manca solo la solidarietà tra le persone ed iniziative che aiutino il dialogo e questa mi sembra sia fondamentale perché parte dalle mamme.
Sono un medico e anche se mi occupo principalmente di ricerca di base sulle malattie autoimmuni spero per il futuro di riuscire ad aiutare con consigli alle mamme sugli aspetti pratico-sanitari del vivere con un bambino a cernusco. Cose semplici tipo mettere in rete ogni settimana l’aggiornamento sui pediatri ASL con posti liberi a cernusco (in modo che le neo-mamme non debbano andare alla ASL o che comunque già siano orientate sulla scelta quando vanno). Si può anche per ogni pediatra raccogliere commenti sul sito circa la loro disponibilità, professionalità etc.. Postati da altre mamme ovviamente. Dare consigli su come comportarsi in caso di emergenze o semplicemente febbre che viene nel fine settimana, ad esempio gli orari migliori per andare al pronto soccorso etc..
Consigli circa le tempistiche ma anche gli aspetti medici legati alla vaccinazioni. Non so magari se c’è qualche altra mamma medico volontaria possiamo formare un gruppo di lavoro.

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a capire se sei un utente vero