Campus estivo dislessia

Teaser Description: 
No agli ausili, sì all'autonomia. Così da 13 anni il Centro Studi Itard aiuta bimbi e ragazzi con disturbi dell'apprendimento

“Lasciate a casa computer e calcolatrici, qui non possono entrare”. Manderesti un figlio dislessico, disgrafico o discalculico ad un campus estivo dedicato al suo disturbo di apprendimento senza gli ausili che utilizza a scuola?

Da 13 anni, su questo “divieto di ingresso”, si fonda il Campus residenziale dedicato alle difficoltà scolastiche che il Centro Studi Itard organizza a Nocera Umbra per bambini e ragazzi dagli 8 a 18 anni (quest’anno nella seconda settimana di luglio e nell’ultima settimana di agosto). Obiettivo: “Allenarli, piuttosto, all’autonomia organizzativa, alla fluidità di pensiero e di linguaggio e alla consapevolezza su come affrontare il proprio disturbo e potenziare le proprie prestazioni del leggere, scrivere, contare, operare, ecc.” spiega il professor Piero Crispiani dell’Università di Macerata, pedagogista clinico, Direttore scientifico del Campus e del Centro Internazionale Dislessia e Disprassia gestito dal Centro Studi Itard.

In che modo si svolge questo allenamento durante il campus?
La dislessia è una disprassia, più che un disturbo dell’apprendimento in sé, essa disturba gli apprendimenti, a causa di una disorganizzazione nelle dimensioni dello spazio e del tempo e, quindi, del movimento, del pensiero e del leggere e scrivere. L’intera giornata, al nostro Campus estivo, è strutturata perché bimbi e ragazzi si esercitino sull’organizzazione di se stessi e sulla coordinazione generale. Competenze che acquisiscono tenendo in ordine la loro stanza, occupandosi in autonomia dell’igiene personale, orientandosi nella grande struttura che ci ospita dotata di piscina, campi di basket e di calcio, giardini e aule, partecipando a giochi motori di gruppo ma anche a serate in discoteca e a camminate nella natura. Lavoriamo inoltre sulle loro fragilità scolastiche con attività specifiche. In ogni momento della giornata, a seguire piccoli gruppi di 4 bambini e ragazzi, c’è un Terapista Itard specializzato nella formazione e nel trattamento abilitativo dei disturbi di apprendimento e delle difficoltà scolastiche.

Che tipo di difficoltà?
Per esempio con l’inglese e la matematica. Le famiglie possono scegliere il “Matematicampus” o l’ “Englishcampus”: nelle dure ore di lavoro mirate (una al mattino ed una nel pomeriggio) con i Terapisti, bimbi e ragazzi si dedicano alle difficoltà che andranno ad affrontare l’anno di scuola successivo. Sulla lingua straniera, in particolare, lavoriamo in regime di “inglese portabile”: usandolo a tavola durante il pranzo, nei giochi pomeridiani e in tante altre attività.

Un campus dedicato a dislessici e persone con fragilità scolastiche non fa sentire i partecipanti come “sbagliati” o “ancora più in difficoltà”?
L’atmosfera è molto naturale, non si respira competitività che i ragazzi percepiscono in classe e in tante attività pomeridiane durante l’anno scolastico. Inoltre si lavora sulla consapevolezza dei propri disturbi, per esempio con momenti di auto analisi e di confronto con gli altri, il che favorisce la normalizzazione della condizione personale. Del resto, i ragazzi dislessici quasi sempre conoscono a fondo sia i punti di debolezza che i propri punti di forza.

Per saperne di più
Quando: Il campus Itard 2016 dedicato a disturbi dell’apprendimento e allo scarso rendimento scolastico si svolge la seconda settimana di luglio e l’ultima settimana di agosto.
Dove: a Nocera Umbra (PG) presso il centro vacanze Fonte Angelica.
Costo: 800 euro
Info: a Milano potete contattare Daniela Gatti e Giovanna Noseda del Centro Clinico Psico Pedagogico Victor (link a loro scheda su sito) per informazioni dettagliate sul metodo e sul programma del campus centroclinico.victor@gmail.com
Cell. 3477584332
Cell. 3495531205


Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a capire se sei un utente vero