Agenda

Archivio News

Bambini di Milano, il cortile di casa è vostro!

Teaser Description: 
Assessora Bisconti: riaffermiamo il valore del gioco

Chiara Bisconti, bambini di Milano e giochi nei cortiliPresto la vicina arcinia che si affaccia alla finestra gridando che è vietato giocare in cortile e minacciando di scrivere all'amministratore di condominio potrebbe essere solo un brutto ricordo. Su proposta dell'assessora alla Qualità della Vita e al Tempo Libero Chiara Bisconti, la Giunta comunale ha, infatti, proposto una modifica del Regolamento di Polizia urbana che permetterà ai bambini di poter giocare nei cortili delle loro case.

La proposta, che dovrà essere esaminata dal Consiglio comunale, prevede l’inserimento dell’art. 83 bis “Giochi dei bimbi nei cortili”, articolato in due commi: “Il Comune di Milano riconosce il diritto dei bambini al gioco e alle attività ricreative proprie della loro età. Nei cortili, nei giardini e nelle aree scoperte delle abitazioni private deve essere favorito il gioco dei bambini, fatte  salve le fasce orarie di tutela della quiete e del riposo stabilite dai regolamenti condominiali”.

"La normativa attuale", ha dichiarato Chiara Bisconti, "fa riferimento ai bambini come ‘oggetto di tutela’, preoccupandosi soprattutto di difenderne l’incolumità. Vogliamo invece che sia riconosciuto il loro diritto ad essere protagonisti. Ma è anche una scelta concreta, perché è evidente che i patti tra privati come i regolamenti condominiali dovranno adeguarsi. Non è un’imposizione, ma un’opportunità. Una scelta di qualità della vita e anche uno strumento di maggior conciliazione dei tempi vita-lavoro”.

complimenti

complimenti all'assessore!
ho sempre ritenuto fosse un passo verso la barbarie impedire ai bambini di usufruire degli spazi condominiali aperti.
che fioriere e spazi vuoti, spesso desolati/desolanti, avessero la meglio su bimbi in gioco mi sembrava così poco umano....
gustaphina

Finalmente una proposta

Finalmente una proposta assennata! Ho tre bambini e abito in un condominio non grandissimo in un paese a Sud di Milano. Mi sono sempre fatta in quattro per portare fuori nei parchi i miei bambini, perchè non c'era la possibilità di portarli giù e farli giocare, anche solo con biciclette o palloni. A volte, però, avrei tanto desiderato che i miei figli potessero giocare nel cortile condominiale, rispettando ovviamente le regole di non fare troppo chiasso o di rompere qualcosa. Anche quando ero piccola io c'erano problemi di questo tipo, ma i bambini erano tanti e le coppie, quasi tutte giovani, facevano spallucce a chi non sopportava i bambini.

Mi auguro che questa proposta smuova un pò le cose, e non solo nel Comune di Milano, di ridare importanza a chi rappresenta il futuro, i nostri figli!

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a capire se sei un utente vero