Agenda

Archivio News

Al via la campagna Ue "Free Sunday"

Teaser Description: 
Niente lavoro la domenica, si sta con i bambini

campagna Free SundayLa flessibilità lavorativa coinvolge anche i bambini. I nuovi orari e le aperture straordinarie delle grandi realtà della distribuzione, così come di molti altri ambiti, rappresentano un cambiamento epocale nella vita delle famiglie.
Un cambiamento, bisogna dirlo, spesso molto faticoso per i bambini e per il genitore che rimane a casa nelle giornate festive.
E' da questo che nasce il movimento europeo "Free Sunday"che mira a "proteggere la domenica, giornata libera dal lavoro", una giornata in cui "le mamme e i papà appartengono ai bambini". La campagna è promossa da una vasta compagine di associazioni in tutta Europa (tra cui, unica italiana, Acli) che si mobilitano insieme ai sindacati e ai rappresentanti delle Chiese europee per chiedere che la domenica rimanga giorno festivo.

Oggi la campagna viene ufficialmente presentata a Bruxelles. Tra i suoi obiettivi, ci sono:
- rendere l'Europa, se seguirà questa iniziativa, la regione più "child-friendly" del mondo
-far sì che le scuole e le istituzioni pubbliche di tutta Europa, indipendentemente da tradizioni e orientamenti religiosi, lascino la domenica libera da lezioni e lavoro
-garantire ai bambini una giornata alla settimana in cui poter godere dei propri genitori, liberi da incombenze e preoccupazioni
-perseguire il benessere delle persone attraverso un giorno di svago e di relazioni sociali

Oltre 13mila persone di diverse nazionalità hanno già lasciato la propria adesione sul sito della campagna. Il gruppo su Facebook, creato in lingua tedesca, conta già un migliaio di fans. Ed ecco il neonato gruppo italiano: s'intitola: "Free Sunday - Liberiamo la domenica!".

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a capire se sei un utente vero