Agenda

Archivio News

Aiutare i figli nelle scelte

Teaser Description: 
Senza fare "i salvagenti". I consigli di Scaparro e Novara in una serata della Scuola Genitori

Far spiccare il volo ai figli. Con un mucchio di “senza” come premessa: senza trasferire loro le nostre ansie e paure, senza essere invadenti, senza spingerli a vivere come vorremmo noi, senza mettere troppa pressione addosso. Tutto chiaro in teoria, ma in pratica come ci riesco?

A questa sfida difficilissima per noi genitori è dedicata la serata gratuita che, lunedì 11 aprile (h20.45, l’Auditorium Don Bosco via Melchiorre Gioia 48) organizza la Scuola Genitori. A confrontarsi sul tema “Aiutare i figli nelle scelte” due auctoritas: il pedagogista Daniele Novara e lo psicologo psicoterapeuta Fulvio Scaparro. Li abbiamo incontrati, e intervistati, per un’anticipazione sui consigli che daranno durante la serata.

Partiamo dagli errori: cosa dobbiamo proprio evitare perché i nostri bambini e ragazzi riescano a costruirsi un progetto personale di vita?
Daniele Novara: Di fare da salvagenti ai figli e di tenerli “in sala d’attesa”. La loro vita è adesso, procrastinare e infarcirli di competenze perché si preparino a chissà quale evento del futuro non funziona. Trasmettere a bimbi e ragazzi l’idea che bisogna stare in panchina finché tutte le pedine non sono al loro posto è uno sbaglio.
Fulvio Scaparro: Di farli crescere in una clima da galera o da rave party. La troppa severità e il suo contrario, la troppa permissività, sono ugualmente angoscianti. Piuttosto, bisogna fissare dei limiti che poi i figli potranno trasgredire o meno. La scelta è legata alla responsabilità, è assunzione di responsabilità, il decidere di fare una cosa o l’altra.

Come possiamo aiutare i figli nelle scelte?
Daniele Novara: quando sono piccoli, assumendoci le responsabilità di scegliere per loro: oggi, dal cibo al pisolino all’ora in cui andare a dormire, assistiamo purtroppo a un deficit decisionale dei genitori. Quando crescono, bisogna far loro proposte concrete e rigorose. I preadolescenti non devono avere l’idea di vivere in un supermercato di possibili cose da fare. Facciamoli viaggiare, sbagliare e lavorare anche.
Fulvio Scaparro: indicando delle alternative tra cui scegliere e accompagnandoli a un’assunzione graduale di responsabilità. Capita di incontrare genitori che, chiedendo aiuto per i figli, dicono “Non lo riconosco più”. La verità è che un figlio non cambia all’improvviso, così per magia. La responsabilizzazione non si può introdurre di colpo nella preadolescenza, bisogna iniziare con la pratica da piccoli, indicando delle alternative e con una educazione alla convivenza in cui fissare limiti e paletti. La capacità di scegliere la interiorizzo facendo esperienza nel mio ambiente, per questo serve crescere in un ambiente attento, che in qualche modo faccia da arbitro.

Che fare quando le scelte dei figli non corrispondono a quelle che, con le migliori intenzioni, faremmo per loro?
Daniele Novara: ricordiamoci sempre che l’aspettativa è diversa dalla pretesa. Possiamo aver sognato che nostra figlia si iscriva al liceo classico, ma non possiamo pretendere che lo faccia se è più portata per un altro tipo di studio. Dobbiamo dare spazio ai figli perché crescano come se stessi, non traducendo un nostro desiderio. Spesso la differenza di scelte si ha nello sport: forzare i ragazzi verso un’attività che non amano e per cui non c’è motivazione li porterà al rifiuto. Quando i bambini sono piccoli lasciamo che giochino da soli, quando crescono facciamo loro proposte e rispettiamo le loro scelte.
Fulvio Scaparro: ho visto tantissimi ragazzi soffrire a causa dei desideri dei genitori. Perché i figli trovino la loro strada, dobbiamo tollerare che ne esplorino parecchie senza smettere mai di cercare quali sono i loro talenti. Seguendoli passo dopo passo, giocando e sognando con loro: invece di dire a un bambino o un ragazzo che non potrà mai fare l’astronauta perché è troppo difficile, proviamo a immaginare con lui o lei cosa vuol dire, a sognare strade diverse, a capire cosa serve per riuscirci. Giochiamoci su, capiamo quali sono le opzioni e le situazioni tra cui scegliere.


Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a capire se sei un utente vero