Primavera: festa al castello

Teaser Description: 
Nuova avventura per famiglie: per far sbocciare i fiori c'è un drago da sconfiggere e tanti giochi da scoprire

Un’ “impresa” per famiglie coraggiose. C’è da liberare la Primavera, aiutati da un gatto, combattendo contro un Drago e ascoltando i suggerimenti dei twergi. Pronti?  Succede al Castello di Buronzo, dove a Pasquetta e l’11 e 12 aprile va in scena “Festa di Primavera al Castello delle Sorprese

COSA TI ASPETTA
Il Castello delle Sorprese è una grande festa dentro al Castello e nel borgo medievale. Ogni quarto d’ora (dalle 10 alle 18) puoi provare dentro il Castello il percorso narrativo e multimediale che si intitola "La Fata della Primavera e lo spirito del Drago". In 4 stanze racconta, coinvolgendo i bambini, la rinascita della primavera dopo il gelo dell'inverno. E fuori, per tutto il giorno a ciclo continuo, laboratori, giochi e mercatino

LA FATA E IL DRAGO
Alla biglietteria ti accolgono un gatto e i twergi (gli gnomi della montagna di Ornavasso, visto che l'evento è organizzato dalla www.grottadibabbonatale.it). Sono loro che ti accompagnano durante il tragitto, di sala in sala. E' un percorso narrativo e sensoriale, con delle video proiezioni su diverse superfici, dove sono proiettati i protagonisti del racconto, in ambientazioni luminose ed anche olfattive. Il gatto è il narratore guida della storia, aiutato da diverse colonne sonore. E si fanno tanti incontri: il grande drago (altro circa 3 metri), l’albero della vita, lo specchio magico della Fata della Primavera, il mago e la Fata della Primavera, nel finale. Come nelle fiabe si alterneranno aiutanti - come il gatto - che consiglia ai bambini come comportarsi per non farsi spaventare dall'inverno o dal Drago - ed oppositori, come il Drago, che cerca di sedurre i bambini per non lasciarli andare a liberare la Primavera prigioniera dell'inverno. Ci si sposta in silenzio e seguendo le indicazioni degli accompagnatori twergi. Il viaggio, a gruppi, dura 45 minuti con sosta in ogni sala 10 minuti ed è consigliata la prenotazione (www.castellodellesorprese.it/prenota)

NEL BORGO MEDIEVALE
All'esterno del Castello c’è una grande festa popolare. Senza prenotare trovi: laboratori per bambini sul tema riso, 40 postazioni con giochi di una volta, giochi di destrezza dell'aia, un vero cantastorie "il Signore delle Ciliegie", il mercatino di primavera delle quattro province e due punti di ristoro al coperto. Le attività si possono svolgere liberamente, senza un ordine preciso.

I BAMBINI PROTAGONISTI
All’inizio del percorso il gatto insegna una formula magica, che ripeteranno durante il giro nel Castello e i twergi consegnano loro un braccialetto luminoso, come amuleto nella Palude ghiacciata dove si trova il Drago. Altre formule sono ripetute durante il percorso, per sottolineare i momenti più "solenni". All'esterno sono molti i momenti di interazione: con il laboratorio "Fiordiriso e Messer Chicco", i giochi popolari dell'aia e quelli di un tempo: jakkolo, labirinto a barella, domino gigante, i trampoli, la corsa dei rocchetti...

I SERVIZI FAMILY FRIENDLY
Le attività sono tutte vicine al Castello e ai posteggi per cui si può girare a piedi e con i passeggini. C'è anche un trenino turistico, a pagamento e non compreso nel biglietto. Passeggini e carrozzine possono essere usati senza problemi nel borgo medievale, meglio lasciarlo alla biglietteria per il percorso interno al Castello. Trovi un bagno attrezzato con fasciatoio.

Costi e orari: Entrata al Castello 12 euro a persona (adulto o bambino) - gratuiti i bambini fino a 3 anni non compiuti. Le altre aree sono gratuite. Gli ingressi avvengono dalle 10 alle 18,15 ogni 15 minuti
www.castellodellesorprese.it

Zona: 
Fuori città
Legenda: 


Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a capire se sei un utente vero