Parco Ravizza

Teaser Description: 
Tra bocconiani e aspiranti stilisti

Javascript is required to view this map.

Quante volte, spingendo una carrozzina al parco, avete pensato che sarebbe stato più interessante non avere attorno solo colleghi nonni e genitori? Quante volte avete cercato stimoli diversi da alberi secolari e aiuole di fiori? Il parco Ravizza, che onestamente non offre molto in fatto di aree gioco per bambini, è invece perfetto per il people watching: l’arte di osservare le persone e di indovinare le tendenze di costume prossime venture.


L'angolo dei bocconiani

Appostatevi, per credere, all’angolo tra viale Toscana e via Vittadini: al mattino, e intorno all’ora di pranzo, ci passano gli aspiranti stilisti e fashion designer dello ied Moda Lab che ha sede al 3 di via Pompeo Leoni. Oppure sedetevi al polo opposto del parco, dove via Bach incrocia via Bocconi: regno indiscusso dei bocconiani che studiano sui prati a sinistra del vialone alberato che collega via Bocconi a via Vittadini. Un’attenta osservazione dei primi e dei secondi e scoprirete quali sono i must della moda e della tecnologia del momento. E se avete voglia di stimoli culturali, sappiate che la libreria Egea, all’8 di via Bocconi, che offre anche una vasta scelta di articoli di cartoleria e qualche volume per bambini, è a tre minuti a piedi dal parco.

Tra sabbia e gonfiabili

E quando i bambini scalpitano? L’unica area giochi del parco, che è recitanta e offre pavimento morbido su cui poggiano un paio di dondoli, altamente, un castello e una vasca della sabbia, si trova sul lato di via Vittadini. E nel violone, su cui trovate una fila di bagni chimici, un cassone per la raccolta di abiti usati e perfino un box per la pulitura self service dei cani, ospita spesso dei gonfiabili a pagamento. Se i bambini non sono troppo piccoli, potete approfittare del “percorso vita” che si snoda attraverso il parco: pertiche, sbarre per trazioni, travi in legno e anelli che usano per allenarsi anche i molti runner del Ravizza. E in caso di pioggia improvvisa, rifugiatevi alla giocheria Miele (in via Pietrasanta n.14) che dista meno di 10 minuti a piedi

Colpo d'occhio
Il parco, costruito tra l 1903 e il 1905, ha una pianta rettangolare ed è quindi molto facile da girare. E quel che c’è – a cominciare da un paio di belle aiuole fiorite e da un chiosco che vende panini e gelati sul lato di via Vittadini – lo si vede ad occhio. Ma se i suoi 60mila quadrati ombreggiati da ippocastani, platani, tigli e querce non fossero sufficienti a far addormentare il vostro bambino in carrozzina, attraversate viale Toscana, imboccate via Pomepo Leoni e sconfinante nel nuovissimo giardino creato davanti alle case nuove di via Spadolini.

Zona: 
Zona 5 - Porta Ticinese, Lodovica, Vigentino, Chiaravalle, Gratosoglio
Legenda: 

 
Oltre ai chiosco dei gelati (sul lato di via Vittadini in corrispondenza del vialone che attraversa il parco), al n.6 di via Bocconi trovate il Taxiblues, affollato di bocconiani in pausa pranzo ma molto piacevole nelle altre ore                del giorno.

 
L'area per giocare con la sabbia si trova al centro del parco, annessa all'area giochi

                

L'area giochi si trovasul lato di via Vittadini. La giocheria Miele si trova al 14 di via Pietrasanta

                

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a capire se sei un utente vero