Milano: grattacieli per giocare

Teaser Description: 
Piazza Gae Aulenti da scoprire con i bambini. Seguici tra fontane, trombe parlanti e…

Perché piazza Gae Aulenti merita un giro con i bambini? Perché è un’immensa piazza pedonale, perché ci trovi tanti under 10 e mamme, perché si corre liberamente, perché ci sono installazioni che si usano come giochi, perché fai merenda o prendi l’aperitivo a prezzi “normali”, perché gli occhi dei tuoi figli si spalancano davanti ai grattaceli, perché è uno dei posti in città dove ti senti in una metropoli contemporanea.

COME ARRIVARCI. Dall’Isola, da via De Castillia, che, ammettiamolo, non sembra più lei. Partiamo da qui perché non ci sono scale e con passeggini e bambini piccoli è l’entrata più comoda. Ancora molto cantiere intorno, per quello che sarà il grande giardino di questa zona. Arrivi davanti al Bosco Verticale. L’altissima torre ricoperta di alberi. E già i bambini guardano in su…impressionati. Da qui sali, prendendo un accesso pedonale e raggiungi Piazza Gae Aulenti. E’ rialzata e appena entri vedi tutti i grattaceli nuovi della zona. La vista fa molto “New York”, ai bimbi.

LA PIAZZA: Grande (il diametro è 80 metri!), aperta e pedonale. Corsa libera, monopattini, biciclette (ci sono le rastrelliere), passeggini e carrozzine. Tutto intorno, sotto i portici, negozi. Subito colpisce la UniCredit Tower, che ti trovi sulla destra. Ma quanto è alta questa torre? I bambini si mettono a contare i piani. Al centro tre grandi fontane, con laghetti e passaggi pedonali per attraversarla. Occhio ai più scatenati…finirci dentro è un attimo. Non è pericoloso, l’acqua è un velo…ma poi si è bagnati. Tutto intorno alla zona d’acqua ci sono panche di pietra, ininterrottamente. Chiacchierata libera. Sulla sinistra un chioschetto per colazioni, merende, aperitivi, con prezzi accessibili e tante sedie-poltrone di plastica colorata, per una sosta tra i grattaceli. E poi? Tanti calcetti, ma proprio tanti. E uno lunghissimo. Per avere la pallina basta dare la carta di identità al baretto. Poi ci sono libri e giochi di società a disposizione e sottofondo musicale. A fianco, sotto la Unicredit Tower c’è Red-Feltrinelli. Store Feltrinelli, con libri, anche kids e ristoro, sia all’interno sia all’esterno sulla piazza, per fare colazione, prendere un aperitivo o cenare. E’ aperto dal mattino alla sera, nel weekend fino alle 24.

LE TROMBE Dal lato opposto, dove ci sono le scale mobili per scendere e la scalinata per arrivare in corso Como, le trombe dorate. Sono 23 e collegano i piani interrati alla superficie e consentono di sentire i suoni da sotto a sopra e viceversa. Ci si parla da un piano all’altro, sussurrando dentro alle trombe. Un successo con i bambini

ATMOSFERA. A dominare è il grigio, è vero. Niente alberi e niente verde. Ma è una piazza (e a Milano quante ce ne sono?!?) e si respira un’atmosfera da grande città e contemporaneamente da corte. Gruppi di mamme con bambini, compagnie di adolescenti, crocchi di colleghi per pausa pranzo o post ufficio. Ed è aperta…nel senso che anche se stai seduta a chiacchierare non puoi perdere di vista tuo figlio che gioca e corre di qua e di là, la visuale è aperta.

IL CONSIGLIO. Cemento e vetri. Alle 15 del pomeriggio in luglio non è l’ideale. Ma perfetto questo periodo, magari dopo le 17, con il sole che tramonta dietro la Stazione Garibaldi e i giochi di luce sui vetri dei grattaceli. Bello anche per un dopo cena estivo all’aperto, con i bimbi in tutta libertà.

di Cristina Colli


Zona: 
Zona 9 - Porta Nuova, Stazione Garibaldi, Niguarda, Bovisa, Fulvio Testi
Legenda: 


Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a capire se sei un utente vero