Leonardo in 3D

Teaser Description: 
Tra macchine ricostruite e supporti multimediali in Galleria un viaggio alla scoperta del genio. Ad Artem ci accompagna alla scoperta di un “classico” per bimbi e adulti a Milano

Ma lo sapevi che Leonardo Da Vinci era un party planner? E che amava fare scherzi alle dame di corte? E che ha inventato la bicicletta? E che era interdisciplinare, non distingueva tra arte, matematica, scienza…E che era dislessico? Scopri un Leonardo che non immagini in Galleria Vittorio Emanuele alla mostra Leonardo 3 fino al 31 dicembre. Un pomeriggio con Valeria Allievi, operatrice didattica di Ad Artem, che ha accompagnato Radiomamma in questo “museo” insolito, dove arrivi con un ascensore “a tema Leonardo” e che, stanza dopo stanza, ti porta nel mondo di un genio dalle mille sorprese.

IL MONDO DI LEONARDO DA VINCI A MILANO: RICOSTRUZIONI E SUPPORTI MULTIMEDIALI Una vera esposizione in 3D. Nelle varie stanza è un susseguirsi di ricostruzioni inedite delle sue macchine, rifatte in base ai suoi disegni. A fianco di ognuna un grande supporto multimediale e interattivo dove puoi “ricostruire” la macchina e capirne così il funzionamento. Si parte con il robot, l’antifurto di Leonardo, in stile Mamma ho perso l’aereo. Un vero marchingegno che teneva lontani i nemici dai castelli facendo credere loro che un intero esercito li attendesse… Poi si passa a una macchina militare: la bombarda multipla. C’è poi la grande sala dove i bambini, di qualunque età, sgranano gli occhi: macchine volanti ovunque, il grande leone che sputa gigli per festeggiare l’ingresso del re di Francia a Roma, la Libellula meccanica, il sottomarino meccanico, il Grande nibbio…E il Codice. Un gigantesco computer, dove vedi come scriveva Leonardo (al contrario) e premendo il tasto giusto leggi la sua calligrafia (difficile da decifrare) e anche la “traduzione” in un italiano che comprendi. Qui sosta super lunga soprattutto per i più grandi

METTITI ALLA PROVA E ESCI CON IL TUO DIPLOMINO Nella stanza accanto c’è un grande tavolo. Fai e disfi un ponte autoportante ricostruito, così capisci come funziona. E così capisci anche il rumore che sentivi quando eri nella sala accanto! Avvicinati poi al grande schermo alla tua destra e li fai la tua macchina di Leonardo, che stampi direttamente. Un diploma da ingegnere fantasioso!

LEONARDO ARTISTA E IL CENACOLO IN 3D Si passa poi ai quadri di Leonardo: il suo “autoritratto” da giovane e da vecchio, la Gioconda…ed ecco la saletta del Cenacolo. Una sala tutta dedicata, dove puoi indossare il visore 3D e così ti sembra di essere davvero nello spazio che ospita L’Ultima Cena, vedi tutto a 360 gradi (siediti perché gira la testa). E il Cenacolo lo vedi perfettamente, da vicinissimo e senza i segni del tempo che ha l’originale

PER GENITORI E FIGLI: L’INVENZIONE PREFERITA? LA PIU’ UTILE? A fianco di ogni oggetto trovi una spiegazione e il disegno da cui è partito Leonardo. E le postazioni digitali sono un grande aiuto per raccontare e capire quello che vedi, qualunque età abbia il tuo bimbo/a Se non hai una guida che ti accompagna fatti trascinare da tuo figlio. Ognuno è attratto dall’invenzione che più lo colpisce: il leone, la “prima bicicletta”, il primo “deltaplano” …Poi le puoi vedere tutte, anche andando in ordine. Ma gioca a “quella che più ti colpisce” o a “questa secondo te cosa è diventata ai giorni nostri?”. I bambini escono con la certezza che Leonardo ha precorso i tempi. “Vedeva avanti” ha detto il novenne che ci ha accompagnato alla scoperta di Leonardo 3

VISITA E LABORATORI PER FAMIGLIE E CLASSI CON AD ARTEM Ad Artem organizza per famiglie e scuole visite con laboratorio, diverse a seconda dell’età. Si visita la mostra soffermandosi su alcune invenzioni e poi spazio al laboratorio. Qualche esempio In Cenacolo Vivant (6-10 anni) i bambini ricreano la famosa scena dipinta da Leonardo da Vinci nel Cenacolo, vestendo i panni dei vari personaggi. Per i più piccoli (4-5 anni) carboncino e china in mano, ecco che i visitatori ricreano le macchine scoperte durante la visita. Per i ragazzi delle medie Restyling, danno nuovi look alle opere come La Gioconda…

CONSIGLI PER LA VISITA FAMILY FRIENDLY Prenditi tempo, serve tempo per godersi questo viaggio. I bambini, soprattutto i più grandi, dai 7-8 anni in su, si “perdono” davanti agli schermi. Guardano le ricostruzioni, ma vogliono sperimentare, toccare con mano. Lo schermo li distrae?  “No, loro non vogliono leggere didascalie, costringendoli a una visita tradizionale li perdi…invece il multimediale è un alleato didattico. Sono attratti dal Pc, scoprono qualcosa, e poi tornano alla macchina esposta e hanno mille domande. E’ così che va vissuto questo viaggio”, ci svela il trucco Valeria di Ad Artem

Ad Artem ha il bollino blu familyfriendly di Radiomamma: clicca qui per leggere la sua recensione

Costi: solo entrata alla mostra 12, 9 e 6 euro, visita e lab con Ad Artem 12 euro bimbo e 9 euro adulto

PER APPROFONDIRE:
Cerchi altre mostre da vedere con i bambini?
A Palazzo Reale: seguici nella visita alla mostra Manet e la Parigi Moderna
Al Museo Scienza con i robot: seguici nella visita di Transformers Art

di Cristina Colli


Zona: 
Zona 1 - Centro storico
Legenda: 


Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a capire se sei un utente vero