Il parco Bassi di via Livigno

Teaser Description: 
Tra skilift urbani, corse nei sacchi e sigle dei cartoons

Il parco Bassi di via Livigno

Un piccolo polmone verde a nord di Milano, il parco Bassi occupa un'area su cui una volta sorgeva l'ospedale da cui trae il nome, oggi resa particolarmente gradevole da bei giardini, ideali anche per le merende domenicali. Infatti, soprattutto durante la bella stagione, capita spesso di imbattersi in piccole feste di compleanno all'aperto, con palloncini e gare di tiro alla fune o corsa nei sacchi.

Arrampiacata, pattinaggio e gare di tris
Gli accessi, assolutamente a portata di carrozzina, biciclette e monopattino, sono due: quello principale si affaccia su via Livigno, mentre il secondo porta sulla parallela via Guerzoni. Entrando dal primo si incontra l'area giochi sulla destra: dondoli, altalene per i piccolissimi e per i più grandi, un 'tris' da prato e una postazione per i pirati. Due castelli in legno, con scivoli, reti, ponti e scalette per giovani arrampicatori occupano la zona vicino alla grande quercia. Spesso sul muretto intorno all'albero i genitori si siedono all'ombra per tenere sotto controllo i piccoli scatenati. Da qui si vede bene anche la pista di pattinaggio, un'area circolare ideale per i principianti.

Skilift urbano
E' sicuramente il gioco più amato dai bambini: uno skilift da città che da una collinetta all'altra permette delle corse davvero divertenti. Di solito i bimbi fanno a gara a chi riesce ad arrivare più lontano!

Pit-stop merenda
A parte i panini e le torte che generalmente le mamme (che qui si conoscono tutte) dividono tra i bambini, durante la primavera e l'estate, accanto alla collinetta dello skilift staziona sempre un chioschetto mobile con gelati, bibite e caramelle di ogni tipo.

Giostra e sigle dei cartoni animati
Durante le giornate piovose val comunque la pena uscire con l’ombrello per arrivare fino al parco? Se i bambini scalpitano, la risposta è sì: vicino al ‘cortile delle panchine’ (un’area circondata da panchine dove i nonni si incontrano e si fermano a chiacchierare), c’è una bella giostra coperta che ai bimbi piace moltissimo perché si ascoltano sempre le canzoni dei cartoni animati. Dieci gettoni costano 8 euro.... ma se girando si riesce a prendere la margherita che pende dal soffitto, si vince un altro giro!

Una riserva naturale in città
Non sarà difficile, passeggiando tra i vialetti del Parco Bassi in primavera, sentire un concerto di cinguettii: sembra quasi di trovarsi in campagna perché nella parte nord di questi giardini, in una zona chiusa al pubblico da diversi anni, si è creata una sorta di riserva naturale urbana dove si rifugiano civette, rondini, cornacchie, codirossi, corvi, cinciallegre e pigliamosche. Perfetta per esploratori in erba!

Shopping alla libreria Libri di Luna
Uscendo dal cancello di via Livigno basta attraversare la strada per trovarsi davanti alla vetrina di questa ricca libreria per bambini: vale la pena entrare anche solo per conoscere Fiore, la proprietaria, che per i libri (e i bimbi) ha una vera passione. Qui, ogni sabato si organizzano corsi, letture, laboratori creativi.

Zona: 
Zona 9 - Porta Nuova, Stazione Garibaldi, Niguarda, Bovisa, Fulvio Testi
Legenda: 

 

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a capire se sei un utente vero