Il Parco Alessandrini

Teaser Description: 
Skilift, mulini a vento e tamburi da suonare con i piedi

Javascript is required to view this map.

C'era una volta un castello, e scivoli pazzeschi e ponti di corde per espugnarlo

Oggi prendiamo lo skilift del parco? Se è una mattina come le altre, non ha nevicato e non vi siete spostati da Milano, sappiate che i vostri bimbi non sono ammattiti tutto d’un colpo: avranno sentito parlare del parco Alessandrini, in zona piazzale Cuoco.

Lo skilift a cui fanno riferimento, che in realtà sono due, vrrrrrrr…regalano un brivido di adrenalina ai bimbi seduti sul piattello che scivolano veloci da un capo all’altro di una collinetta e un brivido di invidia ai genitori che vorrebbero fare lo stesso..


Tutti sul castello
Ma andiamo con ordine. Il Parco, dedicato al giudice Alessandrini, e compreso tra via Monte Cimone, via Varsavia, via Bonfadini e viale Puglie, vanta, probabilmente, le aree gioco più avvenieristiche di Milano. Arrampicatevi, per credere, su per le scale del gigantesco castello in legno con tre torrioni alti come grattacieli e due scivoli coperti che si attorcigliano nell’aria fino a toccare terra. Che sia il castello delle principesse, dell’orco o il fortino dei cowboy, la sostanza non cambia: tra le sue guglie, le sue scale e il traballante ponte di corde che lo congiunge a terra, ci si sente un eroe o il protagonista di una favola. Peccato per le scritte, i tvtb e i disegni in pennarello che rovinano il bel legno della struttura…..ma tant’è …..resta un magnifico fortino da espugnare.


La collina da arrampicata

Ai suoi piedi, nell’area riservata ai ragazzi fino ai 15 anni, una “collina di gomma” attrezzata con appigli da arrampicata, un canestro di design e ripidi scivoli realizzati su colline artificiali con atterraggi attutiti da un pavimento in gomma. A fare da sfondo, più degli alberi, che sono pochi e in inverno paiono tristi spaventapasseri, varie strutture con pale eoliche che evocano mulini a vento e suonano un canto metallico quando l’aria li accarezza.

I tamburi suonanti
Ai piccoli, e ai bambini fino agli 8 anni, è dedicata un’area con altalene, dondoli e tamburoni colorati da suonare con i piedi. Tecnicamente, si chiamano bolle sonore e sono collinette su cui saltellare. Ma saliteci una volta e scoprirete perché i bimbi li hanno ribattezzati tamburi.

 
Gli orti e i gatti
Nel parco, ci sono anche una colonia felina con tanti gattini, dei campi di bocce e un’area di orti urbani recintati in cui curiosare per giocare a riconoscere le verdure di stagione o che frutto nascerà da questa o quella pianticella. Per chi avesse voglia di stimoli culturali, ecco “l’Abbraccio dei Popoli”, la scultura armoniosa di Cascella che commemora il giudice Alessandrini.

Durante il weekend, il Parco è pieno di genitori e bimbi. Lo stesso, purtroppo, non vale per le mattine della settimana, denunciano alcune mamme del quartiere…che invitano a un po’ di prudenza o a concordate uscite insieme.

Zona: 
Zona 4 - Porta Vittoria, Porta Romana, Forlanini, Monlué, Rogoredo, Corvetto
Legenda: 

 Itinerario per bambini nel Parco Alessandrini in zona 4

Attenzione al parco

Attenzione al parco alessandrini!

sono stata minacciata con un coltello da una "mamma" seccata che avessi chiesto alla figlia di 8/10 anni di non salire al contrario lo scivolo visto che stavano scendendo dei bimbi piccoli (i miei).

Sono papa' di una bimba di 3

Sono papa' di una bimba di 3 anni, noi andiamo tutti i giorni in questo parco e vi assicuro che non abbiamo mai visto facce brutte! Penso sia stato un caso quello successo alla signora sopra...

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a capire se sei un utente vero