Il Museo del Novecento

Teaser Description: 
L'Arte del secolo scorso a misura di bambino

Trovarlo non è davvero difficile: è al centro di Milano. Il Museo del Novecento è proprio accanto al Duomo, nel Palazzo dell'Arengario con doppio ingresso, anche dal lato di Palazzo Reale. Radiomamma lo ha visitato e vi diciamo subito che è ampiamente carrozzinabile, via terra e via ascensore nei 5 piani, 5mila metri quadrati di esposizione, che ospitano le quattrocento opere selezionate tra le quasi quattromila dedicate all'arte italiana del XX secolo proprietà delle Civiche Raccolte d'Arte milanesi.

La visita parte in salita, ma la pendenza è affrontabile anche passeggino alla mano. Per arrivare alle collezioni bisogna infatti salire lungo “scala” a spirale, senza la scala, un piano inclinato a chiocciola che porta alla prima opera. È “Il quarto stato” di Pellizza da Volpedo, un quadro di grandi dimensioni, con una mamma e un bimbo in prima fila. Un’opera famosa tanto che i piccoli possono riconoscerne le continue imitazioni.

L’obiettivo di questo museo è diffondere la conoscenza dell’arte del Novecento a un pubblico sempre più ampio, compresi i bambini. E molte delle opere esposte sono di certo interesse per i piccoli grazie ai colori alla presenza di simboli noti, di luci e forme elaborate. Il tutto visitabile facilmente perché le sale sono tutte ampie, senza passaggi limitati, al termine della visita di ogni piano (nel caso del primo si sono viste le opere dell’avanguardia internazionale con Paul Klee e Amedeo Modigliani, Boccioni, il Futurismo, Morandi) si viene indirizzati verso il percorso per raggiungere quello successivo con diverse ipotesi: scala mobile, due ascensori (con accanto al pulsante per la chiamata, una macchinetta per igienizzare le mani) e un montacarichi. Si arriva così all’ammezzato dedicato a De Chirico e poi si sale al Livello 2: Martini, Novecento, Astrattisti e Melotti le cui sculture luminose anche a tema musicale.

Ci si può a questo punto fermare in una vera e propria sala didattica: “Il Museo in una stanza”. Lungo tutte le pareti sono segnate le date fondamentali dei Secolo e ci sono alcune opere simbolo che illustrano i vari movimenti artistici. Siamo al Livello 3, il quarto piano a guardare l’ascensore, e si gode da qui una magnifica vista su Duomo e Palazzo Reale. Le vetrate arrivano fino al pavimento e sono ampiamente a portata di bambino. In fono alla sala ci sono anche una serie di divani che permettono una comoda pausa. Qui si incontrano le prime difficoltà per carrozzine e passeggini. C’è infatti solo una scala, seppur dotata di un sistema per sollevare le sedie a rotelle, per salire alla sala dedicata a Fontana e soprattutto vedere da vicino la struttura al neon che sovrasta il piano. La visita si conclude con alcune delle opere che i bambini sentono più vicine: negli anni cinquanta gli artisti usavano gesto, segno e colore, proprio come i bimbi, per raccontare la rinascita dopo le guerre mondiali. Quindi Aconà Bincobì, opera componibile del Gruppo T e i cavalli, i giocolieri e gli animali del Museo Marino Marini.

Come detto tutto il percorso, esclusa l’aggiunta della sala Fontana, si può fare con l’ascensore, che porta anche al piano -1. Qui, perfette, ma un po’ fuori mano, ci sono le toilette, compresa una stanza con fasciatoio, e la sala per le conferenze e i laboratori di didattici. Bisogna salire al piano più alto invece se ci si vuole fermare a pranzo o a cena: Ristorante Giacomo all'Arengario aperto tutti giorni dalle 12 alle 24 (tel 02.72093814)

Alla cassa è in vendita a 8 euro una guida al Museo fatta apposta per i piccoli. Il libro edito da Electa propone attività per rielaborare e memorizzare le opere con disegni e stickers.

Il Museo del Novecento è aperto tutti i giorni della settimana (ultimo ingresso un’ora prima della chiusura):
Lunedì dalle 14.30 alle 19.30
Da martedì a domenica dalle 9.30 alle 19.30 (orario prolungato fino alle 22.30 giovedì e sabato).

Per informazioni sulle visite guidate e i laboratori didattici: http://edu.museodelnovecento.org/sezione didattica

L’ingresso è gratuito per i minori di 25 anni, il biglietto intero costa 5 euro.

Info: www.museodelnovecento.org, dove è anche possibile fare un tour virtuale dell’esposizione

di Chiara Pizzimenti

Zona: 
Zona 1 - Centro storico
Legenda: 


Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a capire se sei un utente vero