Il giardino di via Massaua

Teaser Description: 
ll parchetto che sembra privato e invece è aperto al quartiere

La prima domanda che ci si fa, davanti al cancello è: “ma è un giardino privato?”. L’impressione infatti, a guardare i palazzi a vetri della Banca Popolare di Milano che troneggiano sul parchetto, è  proprio di entrare in banca…..nel parco della banca…..E invece?

E’ il giardino di via Massaua, realizzato , come spiegano i cartelli, dal Comune di Milano e dalla Banca Popolare di Milano. Come l’asilo (anche lui lì) Il Giardino di Bez, nato come nido aziendale, poi aperto anche ai bambini del quartiere.
E’ una striscia di verde con le due entrate ai due lati minori.
Entrando da Via Marostica si trova subito l’area giochi. Immancabile pavimento anticaduta, zona adatta a scrivere per terra con gessi, fortino grande con scivoli e ponti e grande costruzione con rete per arrampicarsi. Ci sono molte panche, in legno, che assomigliano a cassapanche ed essendo molto larghe ci si siede in tanti. Niente altalene però, né giochi adatti ai più piccoli.

A fianco la fontanella e poco più in là, l’area cani, recintata.  Tutto il perimetro esterno del giardino, un grande rettangolo, è asfaltato, con colore diverso per terra, per indicare che qui è l’ideale per andare in bicicletta, fare footing e pattinare.  Al centro invece un vialetto sterrato, con ghiaia e altre piccole stradicciole che portano al percorso esterno. Si cammina tra verde, piante in crescita e collinette, dove i bambini si divertono un mondo a fare le corse modello Haidi. E si arriva così dalla parte opposta, all’entrata di via Massaua, dove c’è un’area sosta, con fioriere e panche intorno.

E’ un giardino molto aperto, con un colpo d’occhio si vede tutto e questo lo rende ideale per bambini che corrono via dalla mano della mamma. In più è recintato da ogni parte, quindi sicuro. E’ anche pulito, d’altronde il numero dei cestini, posizionati in ogni angolo, invita al rispetto. Un’altra caratteristica qui sono le moltissime panchine: ce ne sono  ovunque, vicine, messe sempre a gruppetti, così da facilitare la chiacchiera.
Avvicinandosi l’estate un neo? Poca ombra. Solo nel lato che costeggia via Fornari  le piante sono già alte quindi ci sono panchine e zone all’ombra.

E’ un giardino molto popolato. Nel pomeriggio è boom di bambini, grazie alle scuole della zona. Ma anche al mattino e verso sera è frequentato. Ci sono i cani e padroni a passeggio, gli sportivi, i pensionati e non mancano gli uomini e le donne d’affari che si concedono una pausa.

Entrate: Via Marostica (angolo via Fornari) e via Massaua
Orari: 1 maggio-31 ottobre dalle 7 alle 21, 1 novembre-30 aprile 7-19

di Cristina Colli


Zona: 
Zona 7 - Porta Vercellina, Baggio, De Angeli, Forze Armate, San Siro
Legenda: 


Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a capire se sei un utente vero