Il Festival dei beni confiscati è anche kids

Teaser Description: 
Un weekend di laboratori, pic-nic, letture e spettacoli gratis per entrare con i bimbi nei luoghi che erano della mafia

“Mamma cosa è la mafia?”. Mai capitato? E tu rimani lì, davanti al tuo bimbo di cinque- sei anni, con la faccia da punto interrogativo, che aspetta una risposta. Ecco l’occasione giusta: dall'8 al 10 novembre in città c’è il 2° Festival dei beni confiscati alle mafie, organizzato dal Comune con ANBSC e Libera associazioni, nomi, numeri contro le mafie.

In questi tre giorni alcuni dei quasi 200 beni confiscati alla criminalità organizzata in città aprono le porte al pubblico, per performance teatrali, presentazione di libri, proiezione di film e tante attività per bambini.  “Gli eventi per bambini, tutti gratuiti, non sono lezioni sulla mafia e spesso la mafia non è neanche il tema centrale dell’attività che si propone. Ma organizzare spazi e momenti speciali per i bambini durante il Festival è un modo per far mettere piede in questi posti anche ai più piccoli, per far respirare l’atmosfera di legalità e per dare ai genitori un buon pretesto per affrontare l’argomento”, spiega la direttrice artistica Barbara Sorrentini, giornalista di Radio Popolare. Il Festival si svolge in una trentina di edifici (negozi, appartamenti, villette) sparsi in diverse zone della città ed è dedicato a Lea Garofalo.

Per le scuole: Si parte con i ragazzi dei licei che venerdì mattina a Villa a Chiaravalle (Via Sant’Arialdo, 69) assistono a una conferenza reading di Daniele Biacchessi - Il dovere della memoria - Storie e racconti sulla memoria del paese. Sabato mattina con Libera gli studenti vanno alla scoperta di diversi beni confiscati.

Per i bambini e le famiglie:

Sabato 9 novembre:
-Dalle 12: Pranzo sociale al giardino comunitario Lea Garofalo (Viale Montello, 3): Pic nic, castagne, fichi, vino e giochi per bambini.
-Alle 15 in Viale Jenner 31 (1 piano) laboratorio di lanterne per bambini, a cura di De.Dep. Poi merenda con i Cuochi Sociali e alle 17 si parte per passeggiata di San Martino nel quartiere
-Alle 16: ATS Occhi Aperti (Via Vincenzo Monti, 41 - Scala E, 5° piano): Le editrici di Lo Stampatello raccontano “Margherita a piedi nudi”, la storia di un percorso di crescita. Poi merenda a cura dei Cuochi Sociali.

Domenica 10 novembre:
-Dalle 9 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 16.30 al Palazzetto dello Sport di Via Iseo 12: partita di rugby contro le mafie con Comunità Nuova. A seguire pranzo con salamelle
- Alle 11 Associazione Il Balzo (Via Ceriani, 14) Pina Varriale con il suo “Ragazzi di camorra e Più forti della mafia” racconta storie di ragazzi che si sono salvati
- Alle 15.30 ATS Occhi Aperti (Via Vincenzo Monti, 41 – Scala E, 5° piano) “C’è gioco e gioco”, con Laura Incantalupo. A seguire merenda a cura dei Cuochi Sociali.
-Alle 15.30 in Viale Jenner 31: Letture per bambini con Claudia Barana
-Alle 15.30 Comunità San Patrignano-Libera associazione onlus (Via Del Mare 185/187): Gianni Biondillo con il suo appena uscito “Il mio amico Asdrubale”
-Alle 16 Comunità di Sant’Egidio Milano onlus (Via Mario Bianco, 20): Le storie di “Hank Zipzer il Superdisastro” di Henry Winkler e Lin Oliver con gli editori di Uovonero.  A seguire merenda a cura dei Cuochi Sociali.

Info: www.comune.milano.it e www.stampoantimafioso.it

di Cristina Colli

Zona: 
Zona 1 - Centro storico
Legenda: 


Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a capire se sei un utente vero