Giardini Perego

Teaser Description: 
Pronti a saltare in groppa a lumache giganti e a entrare nella tela del ragno?

I giardini Perego

Sapevate che a Milano si può cavalcare su una coppia di lumache giganti e arrampicarsi dentro un'immensa tela di ragno? Se la risposta è no, forse non conoscete i Giardini Perego. Una piccola oasi di tranquillità nascosta tra le vie della moda. L'unico ingresso è, infatti, in via dei Giardini, fermata Montenapoleone della metro gialla.

Lumache dicevamo. Dotate di regolari briglie per galoppare, se ne stanno a prendere il sole nell'area giochi, con pavimento morbido, circondate da altri enormi giochi di legno: un'automobile con volante e ruote, un lungo carretto in stile far west, tre trampolini con le molle e due altalene. Giochi solidi, belli da usare, da accarezzare e da osservare nervatura dopo nervatura del legno. E il ragno?

Nella tela del ragno
Sta alle spalle delle lumache, ombreggiato quanto basta, con grandi zampe in legno che si intersecano una sull'altra e la rete, di cime grosse, belle spesse, che forma una distesa di quadratoni in corda su cui dondolare. Solo se avete dai 6 agli 11 anni, però. Saltarci sopra è vietato ai più piccoli e ai più grandi. 

Nel parco non ci sono chioschetti nè moto-merende, e considerati i prezzi dei bar circostanti, conviene non dimenticare a casa la merenda. Per l'acqua, nessun problema: c'è una fontanella che, all'ora di pranzo, viene presa d'assalto dai dipendenti degli uffici e dei negozi della zona. Tempo di mangiare qualcosa e spariscono, lasciando il parco a piccoli e a tanti nonni che, per una volta, non restano a corto di panchine.

Cuochi per gioco
In questo giardino creato nel 1941, e che faceva parte di un più ampio parco privato, le panchine verdi segnano l'intero perimetro del parco e consentono ai genitori una vista ad ampio raggio. Sull'area giochi, sulle aiuole curate da Orticola e anche sul "ristorante", o "le 4 griglie". Ristorante? così è stata soprannominata la scultura in pietra bianca che trovate all'ingresso, con quattro ampi pianori per cucinare sull'erba. Potendo contare anche su qualche aroma: tra l'erba qui, infatti, si sente odore di menta. 

Particolarmente belli in autunno, quando le foglie degli aceri si infiammano, i giardi di via dei giardini sono l'ideale per chi, in giro per negozi o in visita culturale al Duomo e alla scala, cerca un po' di pace e di fresco. Nonchè una bella vista sulle terrazze mozzafiato che si affacciano sopra ai giardini.  Piccoli ma abbastanza puliti e attraversati da vialetti in terriccio che sono una manna per chi impara a fare i cross in bicicletta o chiede un terreno morbido per prendere il coraggio di togliere le rotelle....

Zona: 
Zona 1 - Centro storico
Legenda: 

 

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a capire se sei un utente vero