Dergano: festa di via in salsa family

Teaser Description: 
Famiglie, non profit ed esercenti scendono in strada per vivere il quartiere. Sei invitato anche tu…

Basta guardare questa foto per capire cosa èVia dolce Via. Quelli che vedi sono cittadini del quartiere (c’è anche l’antenna di zona di Radiomamma Cristina Bruno) che si sono seduti e hanno organizzato una “festa dal basso”. Una festa del quartiere. Abitanti, scuole, negozi, professionisti, artisti, artigiani e associazioni scendono in strada, se ne appropriano. E, budget quasi a zero, il quartiere ha aderito in massa.

Dalle 15 alle 20 sabato 7 giugno due strade interamente pedonali nel cuore di Dergano e chi vuole, e si è iscritto, avrà il suo “palcoscenico”. Tutti devono fare qualcosa, non solo farsi vedere. Ma è vietato vendere. Niente bancarelle, ma realtà che si raccontano, in modo concreto. Ideato dall’Associazione Familiarmente in collaborazione con il Consiglio di Zona 9, tra i promotori ci sono lo spazio libreria Mamusca – Caffè, libri e piccole cose, l’Associazione Terra del Fuoco di Milano e l’atelier Opella Gioielli Contemporanei.

E ci sarà anche Radiomamma, insieme ad alcune realtà del quartiere con il bollino blu, per raccontarti dove e come questa zona è family friendly…. E raccogliere le tue proposte, per renderlo ancora più a misura di famiglia.

COME ARRIVARE: il consiglio è di venire con i mezzi. Stop alla fermata Maciachini della metro o piazzale Maciachini se siete sulla 90 o passante di via Lancetti. Percorri un pezzo di Viale Jenner in direzione Bovisa e sulla destra ecco via Guerzoni. Qui si comincia. Se scegli la macchina, strisce blu o parcheggio libero sulla circonvallazione tra le due carreggiate.

IL TRAGITTO: Via Guerzoni e via Davanzati sono le due “vie in festa”. Sono una la prosecuzione dell’altra nel cuore di Dergano.

COSA VEDI LUNGO IL CAMMINO: Via Guerzoni sulla sinistra è piena di negozi e botteghe di artigiani: laboratori di ceramiche, gioielli, falegnameria. La strada a destra è costeggiata dal giardino Nicolò Savarino (clicca qui per vedere l’itinerario di Radiomamma). Parco recintato, con alberi secolari, area bimbi molto frequentata e, istituzione della zona, la giostra di Cinzia. Superati i giardini c’è la sede del consiglio di zona 9, al civico 38. E’ dentro l’ottocentesca Villa Hanau, con bel giardino di solito chiuso, ma che il 7 giugno apre eccezionalmente i cancelli ai cittadini. Finita la via c’è uno slargo, qui, se giri a sinistra in via Bonomi raggiungi via Guicciardi. C’è una zona verde davanti alla scuola. Un “pratone” recintato, che gli abitanti vorrebbero riconquistare come verde organizzato. In occasione di Via dolce Via qui si assiste alla performance L’albero della politica, con Paolo Gallerani. Da un tronco grande, tagliato, usciranno sculture! Tornando sulla nostra Via Dolce Via prosegui in via Davanzati dove ci saranno tanti banchetti e performance itineranti.

SERVIZI BIMBI: Se serve un pit stop pannolino o allattamento c’è Mamusca, con fasciatoio, piccoli wc e allattamento libero. Stessa cosa per una merenda o un pasto. In zona per uno spuntino veloce c’è Tomaselli (via Imbonati 24), forneria, pasticceria e caffetteria al tempo stesso.

CHI C’E’ ALLA FESTA: C’è Mamusca, il primo bar/libreria per bambini e adulti a Milano, che durante la festa farà giocare in strada. C’è la maratona di lettura e segnalazione dei libri del cuore di Libri di Luna (la Libreria che vive dentro Mamusca). Ci sono le percussioni di Tracce naturali, l’atelier dove i bambini (e i grandi) si lasciano andare al ‘Gioco del dipingere’ concepito da Arno Stern. Potrai scoprire tutto sul Closlieu di Giovanni. Ci sono i consigli per rimettere a posto casa in tempo di crisi di Low cost architetti, specializzati sul target formato famiglia, con l’attenzione e l’ottimizzazione dei costi. Ci sono le ostetriche di La Casa Maternità La Via Lattea, per consigli e chiacchierate con esperte. Ci sono l’associazione genitori della scuola Guicciardi, con Educazione stradale ed esperienze di scuola in zona, i ragazzi delle medie che suoneranno, i bimbi del nido che esporranno in strada i loro disegni.  C’è il coro di quartiere e performance itineranti di danza, pizzica, tango. C’è il baratto di giochi, vestiti e trucchetti da mamma di Mammuz, ideato da Lisa, Laura e Simona, tre mamme del quartiere. Ci sono le magliette del negozio dell’usato di via Livigno la Trottola. E poi ci saranno gruppi di liberi cittadini che parleranno di genitorialità o di come fare la maglia, dei salottini auto-gestiti per conoscere la storia del quartiere parlando con quelli che un po’ l’hanno vissuta, artisti di strada, musicisti, ballerini, gruppi di bambini che giocheranno, esperti di giochi da tavolo o di strada, fotografi, video maker, associazioni di zona, abitanti interessati a conoscere i vicini di casa, lettori volontari che leggeranno dei passi dei loro libri preferiti, gruppi di abitanti stranieri.

Di Cristina Colli

Zona: 
Zona 9 - Porta Nuova, Stazione Garibaldi, Niguarda, Bovisa, Fulvio Testi
Legenda: 


Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a capire se sei un utente vero