Al "pratone" di zona 3

Teaser Description: 
A spasso tra controviali animati da musica, campi di bocce, giardinetti ombreggiati e altalene

Stufi del solito parchetto? Quante volte capita di dover fare un tour dei giardinetti di quartiere nelle giornate di sole, passando da uno all’altro. In cerca di amici o semplicemente perché il tuo bimbo dopo un po’ ha voglia di cambiare altalena?

L’antenna-mamma di Radiomamma Susi Sergi ha provato a farlo nella sua zona, Città Studi. Ecco il racconto del suo giro tra i parchetti del quartiere.


IL RACCONTO

Premetto che da Piazza San Francesco (Corso Concordia) verso il Cavalcavia Buccari (quartiere Ortica) c’è un ampio controviale centrale per tutto il tratto, quindi Corso Indipendenza e Viale Argonne. Qui si trovano aree gioco per i bambini, spazi di “sosta” con panchine di pietra e rastrelliere per le bici, mini campi di basket o pallone, aree per cani e campetti di bocce. Negli spazi vuoti spesso si vedono spettacoli di strada, oppure bambini con gli skate o alle prese con i primi assaggi della bicicletta senza rotelle. Tutto il tratto ha la pista ciclabile, che costeggia il marciapiede. Certo, le macchine scorrono da entrambi i lati, quindi rumore e smog. Ma sono sempre comunque frequentati. E ci sono fontanelle comunali lungo tutto il percorso.

Passiamo ora alla parte più “ESTrema” della zona 3, cioè da Viale Romagna verso l’Ortica. Qui ci si imbatte in tre parchetti.

Il primo è il regno dei bimbi più piccoli, nido e materna. Dietro a Viale Romagna, dove c’è la scuola primaria statale Nolli Arquati, tra via Beato Angelico e viale Argonne, c’è Piazza Guardi. E’ una piazzetta circolare, decentrata e tranquilla, con vicini un nido e due materne comunali. Quindi il pomeriggio questi giardini sono molto affollati. C’è una parte recintata, con altalene, scivoli a torretta, dondoli e panchine ombreggiate. Una seconda parte, di cemento, chiusa e circolare, viene usata per pattinare o giocare a palla. All’esterno c’è una fontanella, preziosa nei pomeriggi caldi.

Il secondo è rifatto da poco. Lo trovi andando verso il quartiere Ortica, è il parchetto di via Illirico. Il cartello all’esterno dice: “CAMPO GIOCHI 87”. Suona triste, ma credo sia semplicemente una questione di comoda mappatura comunale. E’ un parchetto chiuso fra dei palazzi, cui si accede da un cancello di ferro, quindi molto sicuro, anche se un po’ sacrificato. Rimesso a posto l’anno scorso, ha il pavimento anti-trauma e nuovi giochi: altalene per grandi e piccoli, scivoli a torretta , animali dondolanti e dei colorati fiori di ferro a distanza, per comunicare, modello telefono senza fili. In fondo c’è un’area circolare con panchine di cemento, all’ombra.  Spesso qui ci sono feste organizzate dalle famiglie della zona.

Il terzo è quello che tutti in zona chiamano “Il pratone”. E’ in via Mezzofanti, Largo Sereni, (confine tra zona 3 e zona 4), vicino all’istituto tecnico Schiapparelli Gramsci. C’è un grande campo da calcio, che forse un tempo apparteneva alla scuola. Le porte ci sono ancora, ma il campo è diventato un giardino comunale. C’è un’area recintata per i cani, una fontanella e, messa di recente, una toilette chiusa a pagamento e in fondo l’area per i bimbi con altalene per grandi e piccoli, scivolo e dondoli.  Essendo uno spazio verde molto grande qui si organizzano spesso feste per i bambini (alle volte ci sono anche più feste in contemporanea) e la sera del sabato, in primavera e in estate, famiglie intere si danno appuntamento qui per cene-picnic.

E infine il giro può finire in via Valvassori Peroni, dove c’è l’Orto Botanico di Cascina Rosa. Oasi bellissima, aperta dalla primavera all’autunno, con orari ridotti (2 ore la mattina e 2 ore al pomeriggio) e ingresso libero. La mattina è pieno di neo-mamme con passeggini, al pomeriggio bambini e studenti.

Zona: 
Zona 3 - Porta Venezia, Città Studi, Lambrate
Legenda: 


Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a capire se sei un utente vero