La fabbrica che costruisce storie

Teaser Description: 
I piccoli imparano a inventare racconti

Insegnare ai ragazzi a scrivere, illustrare, creare una storia e metterla su carta, facendone un vero libro. È quello che fa “La Grande Fabbrica delle Parole”, laboratorio gratuito di scrittura creativa per bambini e ragazzi delle scuole primarie e medie organizzato da “Insieme nelle Terre di Mezzo Onlus”. Il tutto reso possibile da volontari professionisti e appassionati di narrazione e illustrazione, con la voglia di mettersi in gioco e dedicare parte del proprio tempo libero per condividere l'amore per la scrittura con i più piccoli. Così ce l'hanno raccontata le responsabili del progetto Francesca Frediani e Francesca Scenini...

Come è nata l’idea?
L’idea originaria parte dall’America, dallo scrittore Dave Eggers e dall’educatrice Ninive Calegari. Poi è arrivata in Irlanda, tramite Roddy Doyle. Lo scrittore ed editor di Terre di Mezzo, Davide Musso, ha scoperto l’esistenza di queste iniziative all’estero e insieme a Sabina Eleonori è volato in Irlanda per capirne di più. Il progetto li ha entusiasmati e hanno deciso di portare questo tipo di esperienza in Italia.

Chi può partecipare?
I nostri laboratori, che hanno luogo in orario curriculare, si rivolgono alle classi delle scuole elementari e medie. In alcuni eventi nel corso dell’anno, come la fiera ‘Fa la cosa giusta!’ e la festa di via Padova, il prossimo 22 maggio, i nostri laboratori sono rivolti a chiunque, dai 6 ai 12 anni, voglia partecipare.

Chi sono gli insegnanti?
La nostra formula non prevede insegnanti ma piuttosto tutor, professionisti qualificati e volontari formati appositamente per seguire passo a passo i bambini nella scrittura delle storie. Fra questi ci sono anche scrittori e illustratori professionisti. L’ultimo che abbiamo ospitato è stato Gianni Biondillo. Gli incontri avvengono nella nostra sede nell’Anfiteatro all’interno del parco della Martesana.

Come avvengono gli incontri?
Il primo incontro, in totale sono 3 di circa 2 ore, inizia con una fase di brainstorming che ha come scopo la stesura di un incipit. Mentre i bambini raccolgono e selezionano le idee votandole per alzata di mano, lo scrittore comincia a battere a computer una prima traccia che viene proiettata su un telone, dalla mano dell’illustratore, intanto, su una lavagna a fogli mobili prendono vita personaggi e ambienti di mille colori. Pronto l’incipit i bambini sono accompagnati ai tavoli, forniti di fogli, matite, pennarelli dove, individualmente ma sempre con il supporto dei tutor, scrivono un finale diverso alla storia.
Il secondo incontro prevede l’intervento di un ospite speciale. Uno scrittore professionista che racconta ai bambini la sua passione per la scrittura e i modi di un mestiere che utilizza la parole in tante forme
: in romanzi, articoli, testi per programmi televisivi e radiofonici. A conclusione dell’intervista si torna a scrivere, questa volta la narrazione parte da uno spunto offerto proprio dallo scrittore e dall’utilizzo di carte speciali.
Il terzo incontro è si ispira al metodo proposto da Gianni Rodari per inventare e sviluppare storie. I bambini sono coinvolti nella rilettura di una storia nota con l’inserimento di un elemento fantastico imprevisto.
Al termine di ogni incontro ai bambini è consegnato un piccolo libro stampato con la storia scritta durante la sessione del laboratorio, la riproduzione dei disegni creati per l’occasione dal tutor-illustratore e una quarta di copertina completa di foto dell’autore, biografia e spazio per le recensioni.

Quali sono le finalità?
Il progetto ha come scopo il promuovere il diritto all’espressione dei ragazzi in età scolare e insieme vuole contribuire a favorire una continua collaborazione tra le istituzioni scolastiche e la società. In particolare si vuole promuovere la coesione sociale all'interno della Zona 2 e tra la città e questa zona, favorire l'accesso all'ambito culturale da parte dei soggetti più deboli e l’istanza creativa e comunicativa di tutti i ragazzi coinvolti nei workshop, permettere un avvicinamento ludico ai meccanismi della narrazione e del mondo dell’editoria.

Per informazioni e contatti: scritturacreativa@terre.it, www.laboratorio.terre.it, Facebook: La Grande Fabbrica delle Parole

A cura di Cristina Colli

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a capire se sei un utente vero