Genitorisingolari.com

Teaser Description: 
Il portale di Linda, mamma singolare

 Single? No, singolari

“Non chiamateci single, ma singolari: perché irripetibili e speciali nella difficile esperienza di genitore unico”. Linda, psicologo clinico e counselor di 44 anni anni, separata e mamma di 2 bimbi, descrive così chi, come lei, per scelta o per necessità, si trova a gestire la genitorialità al singolare.

 Mamme e papà di Milano - separati, divorziati, vedovi o single da sempre – che ha deciso di aiutare con un sito online da pochi mesi, Genitorisingolari.com, un laboratorio eseperienziale per Genitori Singolari  tenuto insieme alla terapeuta della Gestalt Daniela Santabbondio Pettini e un calendario di eventi insieme per promuovere la socializzazione tra genitori single con figli.

 Un'occasione per reinventarsi
“Prima ancora della mediazione, e del confronto sul benessere dei figli, le mamme e i papà si trovano a vivere e a dover capire la condizione di genitore singolare”, racconta Linda. “Condizione dolorosa che, tuttavia, può anche diventare l’occasione per crescere e reinventarsi”. Su questo, e anche sul rapporto con i bambini, ci si confronta nel laboratorio esperienziale con massimo 9 partecipanti a cadenza quindicinale (uno in orario preservale durante la settimana e uno il sabato mattina).

Sul sito, oltre all’agenda di eventi insieme come il GeniForum, che propone la visione di un film in linea con il tema della genitorialità, una angolo di lettere a cui risponde la psicologa e un angolo di storie “io come te”, per confrontarsi e non sentirsi soli.
 

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a capire se sei un utente vero