De.de.p

Teaser Description: 
Il design come volano di trasformazione per il territorio

A Dergano Bovisa, il gioco di strada diventa collante multiculturale

Prendete un quartiere simbolo dell’incontro tra diverse culture dove però le culture non si scambiano, e non si fondono, per mancanza di spazi a questo dedicati. Che fate?

 

Claudia Barana, giornalista di design e mamma di due bimbe, è partita dall’unico luogo di incontro, informale, che esiste nel quartiere Dergano Bovisa: il Parco Bassi, dove mamme, papà e babysitter di ogni angolo del mondo incrociano giorno dopo giorno. E ha pensato a qualcosa che potesse unirli e coinvolgerli tutti: il gioco. Anzi, di più: il gioco per strada. Telecamera alla mano, ha intervistato genitori italiani, peruviani, moldavi, rumeni e di molte altre nazionalità chiedendo come giocavano da piccoli e come giocano, oggi, per strada.

De.de.p: design democratico, partecipato e popolare
Obiettivo: “Trasformare il territorio in uno spazio di idee aperto al dialogo”, spiega Claudia. Che ha pubblicato il risultato delle sue interviste su YouTube (www.youtube.com/watch?v=SuXr7NYZs1s) in un video-manifesto di de.de.p: design democratico, partecipato e popolare.

“Design non significa solo creare un oggetto chic e costoso, ma aggregazione, progettazione e conoscenza”, precisa. L’impatto pratico sul quartiere? Lo si vedrà a giugno, nel Parco Bassi, con la festa all’aperto dei giochi di strada del mondo. Qualche esempio?

Lupo nascondino e mondo
Dal “mondo”, che ha grafiche diverse a seconda dei Paesi e anche delle regioni d’Italia, al “lupo nascondino” peruviano al gioco con palle e lattine che in Ecuador chiamano “Pingu”, racconta Claudia. “E poi gessi, trottole, lattine e tappi”, anticpa. Alla festa di giugno, pannelli grafici illustreranno i vari giochi e i partecipanti potranno appendere i loro desideri sul quartiere a un simbolico albero dei desideri: una casetta per giocare, una pista da bocce, una sede per de.de.p…..

Per informazioni e spunti sui vostri giochi di strada infodedep@gmail.com

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a capire se sei un utente vero